Riforma Pensioni – Ultime notizie oggi 18 dicembre

Riforma Pensioni – Ultime notizie oggi 18 dicembre

Cesare Damiano si è detto soddisfatto dell’azione congiunta delle tre sigle sindacali che chiedono a gran voce che venga modificata la Legge Fornero.


Le ultime notizie aggiornate ad oggi, 18 dicembre, in merito alla tematica della riforma pensioni riguardano la flessibilità in uscita e, più in particolare, le richieste avanzate dai sindacati. Infatti, nella giornata di ieri le tre sigle sindacali hanno dato vita a tre maxi assemblee in cui si è discusso della riforma pensioni e della necessità di cambiare la Legge Fornero in modo tale da conferire maggiore flessibilità al sistema pensionistico italiano.

Il leader della Uil Carmelo Barbagallo ha espresso bene il concetto dichiarando “La manifestazione odierna è l’ultimo appello per questo Governo che aveva detto di voler intervenire sulla flessibilità in uscita verso la pensione e non l’ha ancora fatto. Se nei primi giorni di gennaio non si avvia la discussione per modificare la legge Fornero porteremo il carbone al Governo”. Tema focale dell’azione congiunta dei tre sindacati è stato quello di dare lavoro ai giovani; a loro avviso urge “un intervento strutturale di riforma che dia certezze ai lavoratori e alle lavoratrici, giovani e meno giovani, e restituisca una parte delle risorse risparmiate sulla loro pelle”.

In merito alla mobilitazione congiunta di Cgil, Cisl e Uil, il Presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano si è dichiarato soddisfatto. A suo avviso una simile unione delle forze non può che giovare al lavoro che il governo dovrà svolgere per una riforma pensioni che contenga tutte le manovre necessarie. Andando nello specifico del tema della flessibilità Damiano ha dichiarato “Tutti noi, compreso io, lavoreremo affinché nel 2016 il tema flessibilità in uscita diventi argomento centrale”, dunque quella della flessibilità “sarà la battaglia fondamentale del 2016”.

Entro il 22 dicembre il testo della legge di stabilità 2016 approderà in aula in modo tale da chiudere i lavori prima di Natale. (D.D.M.)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto