Riforma pensioni 2015 – Spunta l’ipotesi dell’uscita anticipata

Riforma pensioni 2015 – Spunta l’ipotesi dell’uscita anticipata

L’uscita anticipata dal lavoro a 63 anni con almeno 35 anni di contributi, è una delle proposte del governo in materia di pensioni.


Nelle ultime settimane il Governo è al lavoro per risolvere l’incresciosa questione legata alle pensioni. In particolar modo la riforma delle pensioni 2015 vuole garantire una maggiore flessibilità. Quella flessibilità venuta meno con la tanto criticata legge Fornero. A tal proposito, quindi, è spuntata l’ipotesi dell’uscita anticipata. Cerchiamo di capire di cosa si tratta.

Come si diceva, l’obiettivo principale delle riforma sulle pensioni è quello di favorire una maggiore flessibilità in uscita dal mondo del lavoro. In virtù di ciò si sta pensando di dare ai lavoratori l’opportunità di scegliere di andare in pensione prima. Come sarà possibile? Le proposte in merito a ciò sono due: un assegno pensionistico e la possibilità di scegliere un’uscita anticipata dal mondo del lavoro.

Quest’ultima opzione consiste nella possibilità di un’uscita anticipata a 62-63 anni d’età con 35 anni di contributi o 30 anni. Ciò però prevedrà una penalizzazione del 3-4% fino del 10-12% per ogni anno mancante all’età di vecchiaia. Questa soluzione sarà attuabile solo a determinate categorie di lavoratori. In particolare a usufruire di questa soluzione potranno essere: i futuri esodati al di fuori delle tutele già in atto, i disoccupati over 62 se sprovvisti di ammortizzatori e le donne. Ovviamente tutte queste proposte si scontrano con l’ostacolo principale, ossia le esigue risorse finanziarie a disposizione. Infatti, ci sarebbero fondi inferiori al miliardo di euro.

Per quel che riguarda l’assegno pensionistico (approfondito in questo articolo) si tratta di una sorta di anticipo da parte dell’impresa per la quale si lavora che pagherebbe i contributi fino all’accesso alla pensione. L’azienda poi recupererà i soldi anticipati tramite l’INPS. (D.D.M.)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto