Regione Lombardia, 7 milioni per i beni culturali

Regione Lombardia, 7 milioni per i beni culturali

Ammonta a 7 milioni di euro, lo stanziamento previsto da Regione Lombardia a sostegno dei beni culturali e artistici siti nei comuni lombardi, danneggiati dal sisma del 2012


“Regione Lombardia con questa misura ha voluto dare un segnale forte e importante alle zone ancora danneggiate dal sisma dell’anno scorso. Abbiamo messo a disposizione oltre sette milioni di euro perché riteniamo fondamentale la salvaguardia di tutto il nostro immenso patrimonio culturale“. Con queste parole l’assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia, Cristina Cappellini, ha commentato il decreto sull’assegnazione dei contributi ai progetti presentati sul fondo di rotazione 2013 ‘valorizzazione e salvaguardia del patrimonio culturale per interventi ricadenti nei territori comunali lombardi colpiti dal sisma 2012’.

Le domande presentate sono state complessivamente 27, di cui 5 riguardanti beni pubblici e 22 beni privati. Tutti i progetti pervenuti sono stati ammessi al finanziamento. “È stato uno sforzo importante fatto da Regione Lombardia – ha commentato l’assessore Cappellini – ma era doveroso farlo perché era quanto si attendeva il territorio mantovano“. Il totale del finanziamento che verrà erogato da Regione Lombardia è di oltre sette milioni di euro, di cui il 25% a fondo perduto e il rimanente 75% da rimborsare in 15 anni a condizioni agevolate.

Abbiamo riscontrato grande soddisfazione – ha spiegato Cristina Cappellini – da parte dei comuni colpiti dal sisma e che beneficeranno di questi contributi regionali. Ci sembra quindi di aver risposto adeguatamente alle richieste dei nostri territori“.  (r.v)

 

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto