Pizza ai grilli, scorpioni al cioccolato e crema spalmabile di vermi – le nuove frontiere della cucina

Pizza ai grilli, scorpioni al cioccolato e crema spalmabile di vermi – le nuove frontiere della cucina

Si cambia in cucina da oggi: il Parlamento Europeo da oggi potrebbe aprire il mercato ai nuovi alimenti. Successo o destinazione fallimento?


La cucina italiana è famosa nel mondo per la pizza, la pasta, carne e pesce, i dolci, e di certo, noi popolo di buongustai, abbiamo sempre visto con occhio distorto le abitudini alimentari di Paesi lontani, soprattutto orientali, in cui mangiare insetti o larve è abbastanza frequente. Tradizionalisti convinti (diciamoci la verità) potremmo presto essere costretti ad ampliare i nostri orizzonti culinari, aprendo il palato a sapori diversi da quello della mozzarella di bufala o degli spaghetti con il pomodoro e il basilico. Ebbene, ad Expo Milano 2015, sono stati serviti i primi insetti mai degustati ufficialmente in Italia: grilli essiccati. Chi li h provati li descrive come “friabili, leggermente salati, con un sapore simile a quello delle noccioline tostate”. Precisiamo che la degustazione è stata autorizzata dal Ministero della Salute ed è stata organizzata da Coop e Società Umanitaria, che a Expo avevano già portato insetti da mettere, però, solo in mostra.

I grilli sono stati serviti solo dopo aver superato tutti i controlli e le analisi chimiche e microbiologiche della Asl su indicazione del Ministero della Salute. Maria Helena Polidoro, direttore generale di Società Umanitaria, ha spiegato:

“Quello che avviene oggi può essere definito un evento epocale. In Italia non esiste ancora una legge che consente l’allevamento, la trasformazione e la somministrazione di cibi e mangimi a base di insetti. Ciò che siamo riusciti a ottenere rappresenta un grande passo avanti, anche in vista della discussione sui ‘nuovi alimenti’ che si aprirà mercoledì al Parlamento Europeo”.

Ma in Italia mangeremo mai la pizza ai grilli, la crema spalmabile di vermi o gli scorpioni ricoperti di cioccolato? Secondo un’analisi condotta dall’Efsa, Autorità europea per la sicurezza alimentare, gli insetti costituiscono una nuova potenziale fonte di proteine ma i dati scientifici legati al consumo umano e animali sono ancora limitati. Il Parlamento europeo sembra pronto ad aprire il mercato ai “nuovi alimenti” come gli insetti, ma solo allevati con mangimi consentiti.

Rinuncerete alle patatine fritte per i grilli? Ai posteri l’ardua (ma forse non troppo) sentenza!

Simona Vitale





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto