Pietro Grasso è il nuovo presidente del Senato

Pietro Grasso è il nuovo presidente del Senato

Sul filo di lana la nomina del presidente già procuratore antimafia


Pietro Grasso, senatore del PD, 68 anni, ex procuratore nazionale antimafia, è la seconda carica dello Stato. E’ stato proclamato presidente del Senato dopo il ballottaggio con il presidente uscente Renato Schifani.

Grasso fu determinante nella cattura del boss Bernando Provenzano e prim’ancora nell’aver coordinato indagini che poi sfociarono nel famoso maxiprocesso, un duro colpo alla mafia. Sette anni fa il magistrato concluse un’indagine – operazione Odissea – mirata a sconfiggere cosche mafiose (La Rosa di Tropea e quella dei Mancuso di Limbadi) di Vibo Valentia, che si erano infiltrati sull’attità di villaggi turistici della costa ricavavando ingenti guadagni dagli appalti per la costruzione dei villaggi nella zona di Catanzaro.

Nel settembre dell’anno scorso Rai Storia gli affidò 12 puntate televisive in cui condusse “Lezioni di Mafia”, programma di “educazione alla legalità” – dedicato ai più giovani – per illustrare i segreti di Cosa Nostra.

Il Paese ha bisogno di concordia – ha dichiarato Grasso – e ha bisogno di superare le contingenze urgenti”  Il presidente ha ricordato Teresa Mattei “che ci ha lasciato pochi giorni fa” la più giovane eletta nell’assemblea costituente. Un ricordo ad Aldo Moro “a loro va il nostro omaggio deferente e commosso“. Altri riferimenti, applauditi, alla camminata della pace che s’è svolta oggi a Firenze e alla volontà di dare un nome ai colpevoli delle stragi rimaste impunite. Deferente omaggio, infine, alle stragi in cui persero la vita Falcone e Borsellino Moro. “Più giustizia sociale e più lavoro per dare risposte a chi lo cerca e non lo ha e poi penso alle condizione delle carceri. Occorre fare qualcosa perchè è già tardi“. Grasso ha salutato il Presidente della Repubblica e il suo precedessore Renato Schifani.

Il 24 e 25 febbraio scorso, Grasso è stato eletto senatore della Repubblica Italiana. (gm)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto