Paul Walker: nuovi risvolti sul suo incidente mortale

Paul Walker: nuovi risvolti sul suo incidente mortale

L’attore di Fast and Furious ha perso la vita a causa dell’elevata velocità


Sabato 30 novembre c’è stato il terribile incidente che ha provocato la morte dell’attore Paul Walker, della saga Fast and Furious, causato dall’amico Roger Roads.
I due si stavano dirigendo ad un evento di beneficenza e Roger era alla guida della sua potente Porsche; a causa dell’elevata velocità, ha perso il controllo schiantandosi contro un albero.
L’urto è stato violentissimo e il veicolo ha subito preso fuoco; non è stato possibile, per i soccorsi, salvare i due malcapitati perché nel momento in cui sono giunti sul luogo del disastro, non c’era più niente da fare. Al momento dello schianto, l’auto aveva raggiunto le 90 miglia orarie, il doppio del limite consentito in quella zona.

Nuovi risvolti arrivano dal coroner di Los Angeles che ha stabilito, dopo l’autopsia, che l’attore non è morto sul colpo come l’amico Roger Roads; Paul Walker non avrebbe perso la vita dopo l’impatto con l’albero, ma quando l’auto è andata a fuoco, impedendogli di respirare.
L’agente della polizia stradale della California, Rick Miller, ha dichiarato: “Nessun testimone ha contattato il dipartimento per dire che c’era un secondo veicolo. È una zona calda per i pirati della strada. Si tratta di un lungo tratto dove nel fine settimana le aziende sono chiuse e nessuno si interessa di quella zona”.

Dopo queste parole subito si è ipotizzato che si potesse trattare di un incidente causato dalle corse clandestine, proprio come quelle in cui Paul, partecipava in Fast and Furious nei panni dell’agente infiltrato Brian O’Conner; queste supposizioni sono state smentite in seguito.
La questione che lascia l’amaro in bocca, è che Paul si sarebbe potuto salvare se solo i soccorsi fossero arrivati qualche minuto prima, tirandolo fuori dalle fiamme che hanno avvolto l’auto creando una colonna di fumo visibile anche da lontano. Forse, se fosse riuscito ad uscire dal mezzo, ora sarebbe salvo.

La corsa, che è stata fatta per puro divertimento, si è rivelata mortale e ha stroncato due vite. L’attore 40enne, Paul Walker, lascia la compagna e la figlia, creando un vuoto incolmabile a Hollywood. (s.z.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto