Paul Walker: la figlia fa causa alla Porsche

Paul Walker: la figlia fa causa alla Porsche

Meadow Walker, figlia 16enne dello sfortunato attore 40enne Paul Walker, ha scelto di far causa alla Porsche. Walker è morto…


***image_caption***
Meadow Walker, figlia 16enne dello sfortunato attore 40enne Paul Walker, ha scelto di far causa alla Porsche.
Walker è morto nel novembre del 2013 in seguito allo scontro della sua Porsche Carrera GT, guidata dall’amico Roger Rodas che, dopo aver concluso la sua corsa contro un albero, venne avvolta dalle fiamme.
La ragazza e il suo team di legali sostengono che l’auto presentasse un difetto di fabbrica nella cintura di sicurezza che ha impedito alla star di ‘Fast And Furious’ di uscire dal veicolo e mettersi in salvo dall’incendio, divampato pochi istanti dopo.
Stando a quanto emerso dalle carte giudiziarie, ottenute dal sito TMZ, la cintura di sicurezza avrebbe “tirato indietro” Paul con una tale forza da rompergli le costole, intrappolandolo e impedendogli di mettersi in salvo.
L’avvocato Jeff Milam ha detto a E!News: “La Porsche Carrera GT è un’auto pericolosa. Non è un’auto da strada. La morte di Paul e del suo amico Roger poteva essere evitata”
L’auto inoltre pare presentasse dei difetti nel sistema di sicurezza che, qualora fossero stati installati correttamente, “avrebbero evitato l’incidente o, almeno, permesso a Paul Walker di mettersi in salvo”.
Meadow sostiene che l’auto era priva del sistema di controllo della stabilità e di una cellula in grado di resistere all’urto per proteggere gli occupanti e del sistema automatico per impedire che la vettura prendesse fuoco dopo un incidente.
All’epoca dei fatti, l’ufficio dell sceriffo di Los Angeles e la stradale della California archiviarono il caso sostenendo che la morte di Walker fosse da attribuire ad un eccesso di velocità e non ad un problema meccanico.
Gli ufficiali dichiararono che Roger procedesse ad una velocità tra gli 80 e i 93 mph, mentre Meadow sostiene che in realtà l’auto viaggiasse tra i 63 e i 71 mph.





COMMENTI
Vedi tutto