Oscar Pistorius rissa in discoteca cacciato

Oscar Pistorius rissa in discoteca cacciato

Oscar Pistorius non riesce proprio a non far parlare di se in senso negativo venendo accompagnato fuori da un locale di Johannesburg per rissa.


L’uscita in un night club di Johannesburg è costata cara ad Osca Pistorius poiché la rissa generata per divergenze di opinione con un facoltoso uomo d’affari all’interno del locale, ha prodotto l’accompagnamento all’uscita da parte degli uomini della sicurezza dell’atleta sudafricano. Oscar Pistorius con questi comportamenti riaccende i riflettori sulla propria figura già peraltro abbondantemente illuminata dalla ripresa del processo che lo vede imputato per omicidio della propria fidanzata, la modella Reeva Steenkamp, avvenuto la notte di San Valentino del 2013.

A nulla sono valsi i tentativi dell’apparato che protegge mediaticamente Oscar Pistorius nel riproporlo sui numerosi social network come uomo di fede e molto vicino alle cause sociali per le persone portatrici di handicap. Il processo in corso ad Oscar Pistorius riprenderà nella prima settimana del mese di agosto, il 7. Nel frattempo sia l’accusa che gli avvocati difensori hanno prodotto quanto esaminato durante la notte nella quale è avvenuto l’omicidio e alla ripresa si attenderanno le rispettive arringhe per poi giungere al giudizio finale. Il comportamento del campione, nel frattempo, non sta decisamente giocando a suo favore.

Il carattere intransigente e qualche volta violento dell’atleta stridono molto con quanto la rete, attraverso i suoi collaboratori, produce di se. Il tentativo di riabilitare la sua immagine davanti a episodi come quelli accaduti in discoteca lasciano molto a desiderare. La rete è implacabile in questo senso e gli inserimenti del suo nuovo credo sui social hanno solamente suscitato polemiche.

 

Francesco Serviente





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto