Nobel per la Letteratura: vince Alice Munro [VIDEO]

Nobel per la Letteratura: vince Alice Munro [VIDEO]

La “maestra del racconto breve contemporaneo” porta a casa il prestigioso riconoscimento.


L’Accademia Reale di Stoccolma assegna il famoso premio e stavolta decreta un’insolita vincitrice. E’ quanto mai raro che il Nobel per la Letteratura venga assegnato a una scrittrice di racconti brevi, ma Alice Munro aveva e ha tutte le carte in regola per portare a casa questo prestigioso premio.

Alice Munro – classe 1931 – è una scrittrice canadese che ha all’attivo 18 opere, grazie alle quali è stata insignita delle importanti onorificenze nel suo Paese e non soltanto: Membro dell’Ordine dell’Ontario nel 1994 e Dama dell’Ordre des Arts et des Lettres (Francia) nel 2010.

A quanto pare comunque, per Alice Munro non è insolito ricevere riconoscimenti importanti, visto che è stata vincitrice per tre volte del Governor General’s Award, il più importante premio letterario canadese e i suoi romanzi sono noti in tutto il mondo e godono di grande successo, vista la tematica che la scrittrice spesso affronta.

LEGGETE ANCHE Alice Munro, Nobel per la Letteratura 2013: è la Cechov del Canada

“Sono stordita…Ho saputo solo ieri di essere in lista. Ora spero ci sia più attenzione per gli scrittori canadesi” aveva detto ieri alla rete televisiva canadese CBC

Molti dei libri di racconti di Alice Munro sono stati pubblicati in italiano dalla casa editrice Einaudi, ecco i titoli: «Il sogno di mia madre» (2001), «Nemico, amico, amante…» (2003), «In fuga» (2004), «Il percorso dell’amore» (2005), «La vista da Castle Rock» (2007 e 2009), «Segreti svelati» (2008), «Le lune di Giove» (2008), «Troppa felicità» (2011) e «Chi ti credi di essere?» (2012). In italiano sono apparsi in precedenza anche i volumi: «La danza delle ombre felici», edito da La Tartaruga (1994), che ha pubblicato anche «Stringimi forte, non lasciarmi andare» (1998) e «Segreti svelati»(2000). In italiano sono stati tradotti in altre versioni anche «Chi ti credi di essere?» (E/O, 1995) e «Il percorso dell’amore» (Serra e Riva, 1989 ).

 

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto