Moncler – il servizio di Report che smaschera il noto marchio italiano, ecco il video

Moncler – il servizio di Report che smaschera il noto marchio italiano, ecco il video

Il programma condotto da Milena Gabanelli su Rai3 ha portato alla luce tutti gli scheletri nell’armadio di uno dei prodotti del “Made in Italy” e oggi non si parla d’altro


Era prevedibile, diciamo che tutto quello che analizza, studia ed enuncia Report, diventa immediatamente argomento cult del lunedì mattina e così è successo oggi. Qual è stato il tema di ieri sera? Essenzialmente Moncler e il suo modo di fare e confezionare i suoi prodotti considerati eccellenza Made in Italy. I famosi piumini d’oca che hanno prezzi poco accessibili, si è scoperto, sono quelli che permettono – senza tutela alcuna – di appropriarsi in maniera del tutto illegale o quasi della materia prima che costituisce la particolarità del prodotto: la piuma d’oca. Ed ecco che, animalisti e non, vegani e carnivori si sono trovati di fronte uno spettacolo raccapricciante per la vista, anche per gli stomaci più forti.

Oche letteralmente sfruttate e utilizzate in maniera non tutelata per riuscire a prendere il loro piumaggio: ovviamente oche che crescono in allevamenti intensivi, ovviamente oche che di conseguenza non hanno delle piume pregiate come vogliono far credere, o come il prezzo del capo finito suggerirebbe. Oltre dunque all’utilizzo – perché dell’utilizzo si tratta – di animali, ecco il secondo step: se dapprima i cappotti Moncler venivano confezionati e creati in Italia, ecco che adesso per magari la manodopera molto meno, si ricorre all’est Europa. Arrivati a questo punto dunque, ecco arrivare la domanda inevitabile: quanto costa il prodotto finito al grande marchio di Remo Ruffini? 30-40-50 euro per Moncler, più di 1200 per gli acquirenti.

Oggi non si parla d’altro: le persone hanno preso letteralmente preso di mira la fanpage di Moncler, su Twitter non si parla d’altro e lo stesso Ruffini non ha replicato assolutamente a tutto questo polverone messo in piedi – a ragion veduta – da parte di Rai3 3 della trasmissione Report. Ecco quindi che da parte del noto marchio francese passato nelle mani italiane, arriva solo un lapidario messaggio sulla homepage del sito ufficiale. Sembra non bastare però, perché gli indignati sono tanti e troppi, perché nessuno ha parlato e a pagare sono solo le aziende tutte italiane che si sono trovate inermi e con le mani legate, tanto da dover licenziare i dipendenti.

moncler report

 

Ecco il video dell’intera puntata di ieri sera, 2 novembre, di Report:





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto