Minaccia terroristica a Parigi, gli attacchi sono coordinati, le ultime novità

Minaccia terroristica a Parigi, gli attacchi sono coordinati, le ultime novità

Sembrano essere collegate le due gravi situazioni con ostaggi nella zona di Parigi, 6 persone in totale sono in ostaggio tra Vincennes e Dammartin


Secondo fonti della polizia le vicende di Vincennes e Dammartin sarebbero chiaramente collegate. Come sostenuto da LeFigaro.fr. L’assaltatore del supermercato Kosher, Amedy Coulibaly ha sostenuto che ucciderà i suoi cinque ostaggi nel caso la GIGN assalti o arresti i fratelli Kouachi a Dammartin.

Ricapitolando: a Dammartin-en-Goele, un comune a circa 60 km a nord-est di Parigi, Chérif e Said Kouachi, sospettati di essere i terroristi che hanno assaltato la sede di Charlie Hebdo sono asserragliati all’interno di una stamperia con un ostaggio, i due sono pesantemente armati. Due elicotteri sorvolano la stamperia e gli uomini del GIGN, le squadre speciali della Gendarmeria nazionale, hanno circondato l’edificio e guidano l’assalto coordinando anche una squadra del Raid, gli uomini del nucleo di intervento della polizia.

Amedy Coulibaly e Hayat Boumeddiene invece sono i due sospettati per quanto riguarda l’uccisione della vigilessa a Montrouge e sono asserragliati all’interno di un supermercato kosher con cinque ostaggi dopo che almeno due persone sono morte durante la sparatoria che ha preceduto l’assalto.

BMFTV sostiene che l’assalto del GIGN a Dammartin-en-Goele è cominciato e si sono sentite delle forti esplosioni.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto