Maturità 2013, i rimedi per arrivare preparati

Maturità 2013, i rimedi per arrivare preparati

Qualche consiglio per combattere lo stress da esami


La scuola è finita. Gli studenti di elementari, medie e superiori potranno godersi i canonici tre mesi di vacanza. Come tutti gli anni però ci sarà chi dovrà affrontare il temuto Esame di Maturità. Il mezzo milione di studenti sarà impegnato nella prima prova, il tema di italiano, il 19 giugno, il 20 sarà la volta della seconda prova scritta che varia a seconda delle scuole e il 24 di giugno ci sarà invece la terza prova scritta multidisciplinare. Inizieranno poi le prove orali.

Per arrivare al meglio alle prove scritte, bisogna allenarsi mentalmente ma anche fisicamente. E’ bene alternare ai momenti di studio alcuni momenti di svago tra cui anche un po’ di attività sportiva per almeno 45 minuti al giorno se possibile; farsi una nuotata, un giro in bicicletta o una semplice passeggiata aiuta ad ossigenare il cervello e allentare le tensione poiché l’organismo rilascia endorfine.

Per quanto riguarda invece lo studio, è bene organizzarsi in modo da non sovraccaricare troppo la quantità di informazioni da assimilare ed è utile porsi degli obiettivi facilmente raggiungibili; arrivati al traguardo è consigliabile premiarsi con un’attività piacevole. E’ inoltre opportuno fare della pause perché, dopo un po’ la concentrazione tende a calare.

Anche i rimedi naturali possono essere un valido aiuto per contrastare l’ansia e lo stress. Anche il sonno è un valido alleato: dormire un adeguato numero di ore durante la notte aiuta a consolidare i ricordi utili ed eliminare quelli che non servono.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto