Mara Venier: ‘Un libro su mia madre? Troppo doloroso’

Mara Venier: ‘Un libro su mia madre? Troppo doloroso’

Il troppo dolore ha impedito a Mara Venier di scrivere un libro sulla malattia della madre Elsa, scomparsa a giugno…


***image_caption***
Il troppo dolore ha impedito a Mara Venier di scrivere un libro sulla malattia della madre Elsa, scomparsa a giugno dopo una lunga battaglia contro l’Alzheimer.
Presto uscirà “Amori Della Zia”, il libro di Mara che ha preso una piega diversa rispetto alle intenzioni iniziali della popolare conduttrice e opinionista televisiva.
“Volevo raccontare la malattia di mia madre. Ma il dolore era talmente forte che al secondo capitolo non me la sono sentita” – ha rivelato a Verissimo la Venier – “Era la mia vita. Ogni volta, quando conducevo ‘La vita in diretta’, la salutavo. Si metteva davanti alla tv e aspettava il mio saluto. Io la chiamavo tutte le sere finito il programma. Poi, un pomeriggio, l’ho chiamata, e ho capito che era assente. Non mi aveva riconosciuta. Lì ho capito che la malattia aveva preso il sopravvento. Ma ho continuato a salutarla”.
Mara confessa di esser riuscita a rimanere a galla, grazie alla vicinanza degli affetti e del marito Nicola Carraro, da lei definito come “l’amore della maturità”.
“C’è un modo nostro di sopravvivere al dolore: lasciarsi andare completamente. Io ci convivo, cerco di superarlo, cerco di farmi aiutare da qualcuno. C’è Nicola, mio marito, c’è il lavoro, c’è la vita che va avanti.”
Molto commossa, Mara ha inoltre detto a Silvia Toffanin di continuare a sognare la signora Elsa, a quattro mesi dalla sua scomparsa.
“Io sogno continuamente mia mamma, per questo si fa molta fatica a staccarsi. Due notti fa ho sognato che eravamo in un ristorante, con Nicola e mia sorella. A un certo punto arriva il cameriere, con mia mamma e dice, ‘Ma qui sono spariti i piattini’. ‘Mamma, ma ti sei fragata i piattini?’ E lei li ha tirati fuori” – ha ricordato la conduttrice 64enne.





COMMENTI
Vedi tutto