Lorella Cuccarini: ‘Non ho tradito il mio pubblico gay’

Lorella Cuccarini: ‘Non ho tradito il mio pubblico gay’

Dopo essersi schierata apertamente contro adozioni e ricorso alla madre surrogata per le coppie formate da persone dello stesso sesso,…


***image_caption***
Dopo essersi schierata apertamente contro adozioni e ricorso alla madre surrogata per le coppie formate da persone dello stesso sesso, l’ (ex) icona gay Lorella Cuccarini non crede di aver tradito il suo pubblico.
La conduttrice, molto attaccata sui social per la sua presa di posizione, ha chiarito su ‘Vanity Fair’: “Io non capisco perché lo abbia tradito. La mia dichiarazione era un punto di vista nei confronti di chiunque, non solo degli omosessuali. Ho sempre combattuto per i diritti dei bambini e loro vengono prima di tutto. Oggi tutto sta diventando un mercato e continuerò a dirlo e a pensarlo”.
Incassata l’etichetta di “omofoba”, la Cuccarini rivela di aver ricevuto degli attestati di solidarietà da molti dei suoi amici omosessuali.
“Tanti miei amici gay la pensano esattamente come me, il discorso dei figli e della modalità per averne possono generare perplessità – ha spiegato nell’intervista – A volte ci sono delle discussioni, ma ben vengano: i diversi punti di vista arricchiscono sempre”.
Oltre al caso-gay, Lorella a fine 2014 ha attaccato sui social Raffaella Carrà, rea di averla prima contattata e poi scaricata per il talent ‘Forte Forte Forte’.
Alla domanda su cosa farebbe, nel caso in cui dovesse presentarsi l’opportunità di lavorare con la storica conduttrice, la Cuccarini ha risposto: “Dipende: ci starei molto attenta. Lei rimane per me un personaggio molto importante e non è per quello che è successo che ho cancellato i miei sentimenti per lei. Quindi, perché no? Lasciamo la porta aperta”.





COMMENTI
Vedi tutto