La ‘guerra’ dei Muccino: Gabriele a processo per diffamazione

La ‘guerra’ dei Muccino: Gabriele a processo per diffamazione

Gabriele Muccino è stato rinviato a giudizio per aver diffamato la scrittrice Carla Vangelista, amica del fratello Silvio Muccino, con…


***image_caption***
Gabriele Muccino è stato rinviato a giudizio per aver diffamato la scrittrice Carla Vangelista, amica del fratello Silvio Muccino, con cui è ai ferri corti ormai da diversi anni.
Il regista aveva dichiarato come la Vangelista avesse “sequestrato” e “rovinato” il fratello, durante la stesura a quattro mani del libro “Parlami D’Amore”.
Tra i tanti messaggi e tweet al vetriolo indirizzati al fratello e all’amica sceneggiatrice, Gabriele lo scorso giugno scriveva su Facebook:”Pensiero per Carla Vangelista, improvvisata scrittrice di discutibile talento che ha sequestrato e rovinato il talento e (opinione personale) la vita di un promettentissimo ragazzo e attore dall’altrettanto promettente futuro cui ero (sono ancora) profondamente legato.”
Il processo inizierà il prossimo 25 novembre e i due fratelli si ritroveranno faccia a faccia dopo sette lunghi anni di veleni e di botta e risposta.
Ospite a “Le Invasioni Barbariche”, Silvio confessava di essersi sentito “violentato” dalle dichiarazioni di Gabriele, reo di aver spettacolarizzato un dolore che ha riguardato, non solo loro, ma anche la loro famiglia.
L’attore e regista 32enne ha detto a Daria Bignardi: “Rimango sempre basito di fronte alle dichiarazioni pubbliche di Gabriele, che ogni volta mi violentano perché mi portano a doverne parlare.”
“Per motivi che non riesco a capire e che non condivido, Gabriele ha reso questo ovvio dolore, mio, suo e nostro, uno spettacolo pubblico. Un triste reality show. Ho passato sette anni di silenzio dove Gabriele ha parlato di continuo, su Twitter, su Facebook, sui giornali.”





COMMENTI
Vedi tutto