Kevin Costant contro i razzisti

Kevin Costant contro i razzisti

Il centrocampista del Milan abbandona il campo per cori razzisti durante il Trofeo TIM


La storia si ripete. Dopo Kevin Prince Boateng, tocca a Kevin Costant. Ieri sera, nel corso dell’ultimo incontro tra il Milan e il Sassuolo, il terzino francese ha scagliato la palla sulle tribune ed è uscito spontaneamente dal campo per protesta contro i cori razzisti nei suoi confronti.

Esattamente come aveva fatto a gennaio Boateng, durante l’amichevole giocata a Busto Arsizio contro la Pro Patria.
In un primo momento si è avuta l’impressione che il giocatore fosse stato espulso, ma l’arbitro Gervasoni ha poi spiegato che Costant si era allontanato dopo aver sentito i cori.

Successivamente, su richiesta del direttore di gara, è intervenuto lo speaker dello stadio di Reggio Emilia che ha invitato i tifosi presenti a tenere un comportamento più rispettoso. Tuttavia la partita non è stata interrotta ed è giunta alla conclusione.

Per la cronaca il Sassuolo, vincendo per 2-1 sul Milan, si aggiudicato il Trofeo TIM 2013. I rossoneri si sono classificati all’ultimo posto per effetto della vittoria ai calci di rigore sulla Juventus e la sconfitta contro gli emiliani. Chiudono secondi i bianconeri, che hanno terminato entrambe le partite agli undici metri, perdendo contro il Milan e vincendo con i neroverdi. (m.t.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto