Kanye West: una petizione per proteggere Kim Kardashian e North

Kanye West: una petizione per proteggere Kim Kardashian e North

Una no-flying zone: è questo l’ultimo desiderio di Kanye West che, per proteggere la moglie Kim Kardashian, la figlia North…


***image_caption***
Una no-flying zone: è questo l’ultimo desiderio di Kanye West che, per proteggere la moglie Kim Kardashian, la figlia North e il bambino in arrivo, ha deciso di avviare una petizione.
Il rapper, che vive nell’area di Hidden Hills, sta cercando di convincere il maggior numero di persone possibili a firmare una richiesta che possa garantire alla sua famiglia la più completa privacy.
Il marito della Kardashian ha già bussato alla porta dei vicini di casa: i cantanti Drake e LeAnn Rimes.
“Kayne ha chiesto il sostegno di Drake, LeAnn Rimes e David Boreanaz. Tutti e tre la ritengono una buona idea e l’hanno subito appoggiato. Ora West è determinato a riuscire nell’impresa, dimostrando così, per l’ennesima volta, di essere molto protettivo con Kim e North” ha rivelato una fonte a In Touch Weekly.
Infatti, non è la prima volta che il 38enne prende misure cautelari per proteggere moglie e figlia.
Già lo scorso anno il produttore discografico aveva sborsato un sacco di soldi per creare una sorta di ospedale in casa, in modo da difendere i propri cari da eventuali malattie e virus.
“L’ala adibita a struttura ospedaliera conterrà un macchinario a raggi X, uno per le ecografie, una TAC e una struttura per prelievi del sangue. Anche Madonna, in passato, aveva preso misure del genere, ma non in maniera così enorme e soprattutto costosa” ha fatto sapere un amico della coppia al Daily Star.
“Gli impianti consentiranno alla famiglia di monitorare i loro livelli di zucchero, colesterolo e pressione sanguigna. Kim e Kayne avranno a disposizione anche dottori privati, nonché un team pediatrico per la piccola North” si legge sempre sul quotidiano inglese.





COMMENTI
Vedi tutto