I terroristi li chiamano “idioti”, hacker di Anonymous cancellano 5.500 account Twitter dell’Isis

I terroristi li chiamano “idioti”, hacker di Anonymous cancellano 5.500 account Twitter dell’Isis

Gli hacker di Anonymous hanno cancellato 5.500 account Twitter dell’ISIS 24 ore dopo essere stati chiamati “idioti” dai terroristi


Gli attivisti hacker di Anonymous hanno cancellato 5.500 account Twitter presumibilmente appartenenti ai membri dello Stato islamico dopo la loro dichiarazione di “guerra totale” al gruppo terroristico dopo gli attacchi di Parigi. L’annuncio, come riportato da thefreethoughtproject.com, arriva a meno di 24 ore dopo che gruppo di hacker ha avvertito di un attacco coordinato e mirato contro lo Stato islamico in seguito alla ondata mortale di attacchi terroristici in tutta Parigi.

Il portavoce anonimo Alex Poucher detto a RT:

“La nostra capacità di abbattere l’ISIS è un risultato diretto del nostro collettivo di sofisticati hacker, minatori di dati e spie che abbiamo in tutto il mondo. Ci sono persone molto, molto vicine al terreno dell’ISIS, il che rende la raccolta di dati sull’ISIS e attività connesse molto facile per noi “.

Poucher ha continuato a dire che i gruppi di hacker “potrebbero essere il migliore strumento a disposizione di qualsiasi governo mondiale per combattere l’ISIS online”, aggiungendo che, anche se l’ISIS ha il suo nucleo di hacking, il gruppo terrorista “non ha gli hacker come i nostri.”

“Hanno scelto una lotta con Anonymous quando hanno attaccato di Parigi, e ora devono aspettarci”, ha detto, aggiungendo che il collettivo “non si siederà a guardare che questi attacchi terroristici si svolgano in tutto il mondo.”

Anonymous ha preso di mira l’ISIS già in passato, con lo smantellamento di 149 siti web degli Stati islamici solo nel 2015. Il gruppo di hacktivisti ha iniziato le operazioni contro lo Stato islamico dopo il loro brutale attacco contro Charlie Hebdo nel mese di gennaio. Lunedì, Anonymous ha pubblicato un video che annuncia che il gruppo“lancerà la più grande operazione mai vista” contro Stato islamico. L’ISIS ha risposto al video di Anonymous definendo gli hacker del gruppo “idioti” e offrendo una guida tecnica per i sostenitori dell’ISIS, nel tentativo di proteggersi da anonimi attacchi informatici.

Nonostante gli insulti dell’ISIS volti ad Anonymous, a giudicare dai primi risultati, sembra che lo Stato islamico sia impotente a fermare il gruppo di hacktivisti che hanno già preso di mira migliaia di account Twitter. E non finisce qui, di certo.

Simona Vitale





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto