Gentleman: il nuovo singolo di PSY vietato in Corea del Sud

Gentleman: il nuovo singolo di PSY vietato in Corea del Sud

Il nuovo video tormentone di PSY è stato censurato da un’emittente sudcoreana. Scoppia i caso mediatico.


Paese che vai tormentone che trovi. Proprio per questa ragione PSY è un genio, perché è riuscito a creare un tormentone non soltanto nazionale, bensì mondiale. Tutto il mondo con Gangnam Style ha imparato a ballare una nuova danza bizzarra, tutto il mondo ha almeno una volta canticchiato il motivetto trascinante e l’estate 2013 porterà con sé qualcosa di nuovo ma sempre legato a PSY.

E’ arrivato un nuovo singolo che si chiama Gentleman e soprattutto è arrivato un nuovo video. Qualcuno ha definito l’artista sudocoreano uno scimmiottamento di se stesso, qualche altro ha detto che con Gentleman proprio non ci siamo, eppure i risultati dicono altro. Il video di Gentleman, irriverente e tremendamente cheap è riuscito in pochissime ore a raggiungere traguardi e vette inaspettate, battendo anche l’idolo delle teenager Justin Bieber. Insomma, ennesimo colpo messo a segno da PSY.

 

 

Eppure l’artista non sembra essere accolto come un buon profeta in patria, tutt’altro: una delle più importanti emittenti della Sud Corea ha vietato la trasmissione del video ufficiale di Gentleman. La motivazione è stata chiara: il cantante avrebbe una condotta inaccettabile nei confronti della proprietà pubblica. Psy che prende a calci un cono per la strada che indica un divieto di sosta, giusto per fare un esempio. La Kbs (Korean Broadcasting System), ha detto oggi che la scena non rispetta gli standard di una televisione pubblica.

Se la scelta vi sembra esagerata, niente paura, è una prassi consueta per la Corea del Sud, dove in passato sono stati banditi anche altri video per le stesse ragioni. Gentleman non passa in televisione? Niente paura in una sola settimana dall’uscita su YouTube, ha superato 139 milioni di visualizzazioni. Non c’è altro da aggiungere.

 

(b.p.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto