Eva Longoria: ‘Hollywood dovrebbe riflettere la società’

Eva Longoria: ‘Hollywood dovrebbe riflettere la società’

Eva Longoria pensa che Hollywood dovrebbe riflettere maggiormente la società. Pensando alle origini della sua famiglia, l’attrice, per metà messicana,…


***image_caption***
Eva Longoria pensa che Hollywood dovrebbe riflettere maggiormente la società.
Pensando alle origini della sua famiglia, l’attrice, per metà messicana, ritiene inoltre che il mondo del cinema debba puntare i riflettori anche sulle minoranze ispaniche.
“Noi ispanici rappresentiamo il 16% della popolazione ma veniamo rappresentati solamente al 7% nei film e nella televisione” – ha dichiarato la Longoria a EFE.
A tal proposito, Eva propone un coinvolgimento maggiore degli addetti ai lavori ispanici, riferendosi non solo agli attori ma anche ai registi, agli sceneggiatori e ai produttori.
Tornando a Hollywood, invece, la bella 40enne ha recentemente ammesso di voler diventare la versione femminile di George Clooney.
“Vorrei diventare la versione femminile di George Clooney. Lui dirige, produce e recita. Vorrei occuparmi della realizzazione di un film a 360 gradi”.
Nonostante il suo status di celebrity, Eva si definisce una donna d’affari e ammette di aver utilizzato la fama per dedicarsi ai suoi progetti di volontariato.
“Sono sempre stata una donna con una mentalità fortemente orientata agli affari. Ho lavorato in un’azienda negli Stati Uniti prima di diventare un’attrice. Il cinema mi ha dato la visibilità di cui avevo bisogno per potere condurre i miei lavori filantropici. Mi ha dato la sicurezza economica per dedicarmi ad altri affari, aprire nuove attività e aiutare altre persone a metter su i propri business” – ha concluso l’attrice.





COMMENTI
Vedi tutto