Enrico Mentana “Se Mediaset comprasse La7 mi dimetterei” [VIDEO]

Enrico Mentana “Se Mediaset comprasse La7 mi dimetterei” [VIDEO]

Al Corriere della Sera Enrico Mentana spiega le ragioni che lo porterebbero alle dimissioni. Se Mediaset acquisisse anche La7, l’informazione della televisione generalista, sarebbe totalmente in mano al suo ex datore di lavoro: Silvio Berlusconi.


Mediaset potrebbe acquistare La7.

Questa la notizia che sta facendo il giro della rete. Questa la notizia che sta aprendo la strada a polemiche politiche e non solo. Questa la notizia che ha fatto parlare Enrico Mentana, ex volto simbolo di Canale 5 e ormai volto di punta di la7.

Che La7 sia in vendita lo si sapeva già da molto, ma che Mediaset si presenti sul tavolo di trattazione Telecom con una sua offerta, sorprende i non addetti ai lavori, ma non preoccupa chi se ne intende: nella seconda fase d’asta vengono consegnati i dettagli sulle società in vendita affinché gli interessati possano meditare su un’eventuale proposta d’acquisto. Insomma, sarebbe soltanto un’operazione strategica di Mediaset per “studiare il nemico” e le sue caratteristiche, la sua linea editoriale.

Enrico Mentana attraverso l’editoria del suo tg ha fatto sapere che qualora Mediaset dovesse davvero acquistare anche La7, si dimetterebbe dal suo incarico e lascerebbe la rete:

“Se Berlusconi torna premier avrebbe il controllo di Mediaset, di gran parte della Rai e con la7 controllerebbe tutta l’informazione in chiaro, forse è un pò troppo”

E ancora:

“Personalmente tre anni e mezzo fa lasciai non per mia scelta, fu una rottura sulla libertà di informazione e per coerenza e dignità mi dimetterei da questo Tg”

 

 

Attraverso le pagine del Corriere della Sera rincara la dose:

“Certi Guelfi o Ghibellini vedono la mia presa di posizione come una sorta di tardiva riproposizione dell’antiberlusconismo. Ma c’è chi non ricorda, o non vuole ricordare, che un anno fa dissi più o meno la stessa cosa quando si parlò di un possibile interesse di Carlo De Benedetti. Dissi che la situazione migliore per La7, per la sua libertà, è un editore non ‘sessuato’ politicamente”.

E se la Rai proponesse a Enrico Mentana la direzione del TGUno?

“Parliamo di una Rai che continua, nonostante i diversi nomi al comando, ad essere emanazione diretta del sistema dei partiti. […] Esistono le regole. Delle due, l’una. O le leggi attuali, e l’antitrust, permettono a Mediaset un possibile acquisto degli asset televisivi di Telecom. E Monti non c’entra. O non lo permettono. E Monti non c’entra”





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto