Eddie Redmayne: ‘Mi sono sentito vulnerabile nei panni di una trans’

Eddie Redmayne: ‘Mi sono sentito vulnerabile nei panni di una trans’

Riuscire a calarsi nella parte di Lili Ibe, la prima transgender della storia, è stata un’esperienza emotivamente forte per Eddie…


***image_caption***
Riuscire a calarsi nella parte di Lili Ibe, la prima transgender della storia, è stata un’esperienza emotivamente forte per Eddie Redmayne, pronto a tornare sul grande schermo con ‘The Danish Girl’.
L’attore premio Oscar ha riflettuto sulla situazione di molti uomini che scelgono di cambiare sesso, tutt’oggi vittime di pregiudizi e di violenze psicologiche e, a volte, anche fisiche.
Al ‘The Sun’, la star britannica ha raccontato: “Ti lascia questa sensazione di essere molto esposto e vulnerabile. Sul set mi sentivo a mio agio e al sicuro quando mi aggiravo nei panni di Lili, ma è come se mi sentissi scrutato e giudicato dalle persone”.
“Posso immaginare cosa significhi per le donne trans che si trovano costantemente a dover lottare contro il giudizio, la discriminazione e a volte anche la violenza”.
Tornando al film, che uscirà a febbraio nelle sale italiane, Eddie ha aggiunto: “Ogni volta che mi spogliavo di fronte all’equipe, era imbarazzante.”
Eddie si riferisce ad una particolare scena, in cui dovette nascondere il suo pene tra le gambe.
“Per quanto possiamo essere dei bravi attori, non è una cosa con cui potrai mai sentirti a tuo agio. È come spogliarsi di fronte a 30 persone” – ha aggiunto Redmayne.





COMMENTI
Vedi tutto