Ebola, cosa è successo in Spagna

Ebola, cosa è successo in Spagna

Ebola, l’infermiera spagnola contagiata mentre curava altri due malati


Una infermiera di 40 anni è il primo caso di contagio di Ebola nel continente europeo e il secondo registrato nel mondo se si considera il liberiano negli Stati Uniti. L’infermiera faceva parte dell’equipe che curò, a Madrid, sia Miguel Pajares che Manuel Garcia Viejo, i due sacerdoti spagnoli contagiati dal virus in Liberia e Sierra Leone. L’infermiera si era recata due volte a casa di Garcia Viejo e si pensa che il contagio sia avvenuto in quel momento ma non si sa cosa sia andato male.

La donna, seguendo la prassi per chiunque è a contatto con malati di ebola, si è accorta di avere una sintomatologia compatibile con il contagio da ebola. La donna, di cui non si conoscono le generalità, è stata subito ricoverata e ora s’indaga su tutti i contatti che può aver avuto tra il momento presunto del contagio e il momento del ricovero. Il periodo si stima sia una settimana. Non è ancora chiaro se la donna fosse infettiva durante questo periodo.

Gli altri trenta componenti dell’equipe che curò i due missionari sono stati convocati per essere tranquillizzati e controllati. La ministra della sanità spagnola, Ana Mato, sostiene siano state prese e saranno prese tutte le misure necessarie per evitare un allargamento del contagio anche se ancora non si è capito cosa non abbia funzionato nella profilassi ospedaliera.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto