DOMA incostituzionale: giorno storico per gli Stati Uniti d’America

DOMA incostituzionale: giorno storico per gli Stati Uniti d’America

Sì ai matrimoni gay negli States. Il Defense of Marriage Act è incostituzionale.


Nel 1996 l’allora Presidente degli Stati Uniti d’America ha firmato il Defense of Marriage Act, ovvero la legge che considerava valido soltanto il matrimonio tra un uomo e una donna. A distanza di 16 anni arriva la storica svolta: la Corte Suprema degli Stati Uniti ha  finalmente giudicato incostituzionale il DOMA.

Cinque giudici hanno votato a favore, quattro hanno votato contro: il giudice Anthony Kennedy, di orientamento conservatore, ha votato insieme ai quattro giudici di orientamento progressista. In altre parole, il matrimonio contratto tra persone dello stesso sesso ha lo stesso valore di quello eterosessuale. Il giudice Kennedy spiega:

“Lo statuto federale è invalido, senza alcuno scopo legittimo raggiunge lo scopo e l’effetto di ferire e disturbare quanti lo Stato, con le sue leggi sul matrimonio,  vorrebbe proteggere nella loro dignità. Cercando di rimuovere questa protezione e trattando le persone che vivono quei matrimoni in maniera meno rispettose degli altri, lo statuto federale viola il Quinto Emendamento”.

Il caso era stato sollevato da due donne, Edith Windsor e Thea Clara Spyer, sposate nel 2007 in Canada. Spuyer è morta due anni dopo e la coniuge ha ereditato tutto il suo patrimonio. Eppure secondo la legge degli Stati Uniti, per la Defense of Marriage Act, le due donne non erano considerate come coppia sposata ed Edith Windsor è stata invitata a rendere all’America 360.000 dollari. La battaglia legale della donna è stata incessante e perseverante ed è cominciata con una causa legale ai danni degli Stati Uniti. L’anno scorso la Corte d’Appello a New York ha bocciato la norma oggetto del contendere e oggi la Corte Suprema ha confermato quella decisione.

Inutile dire che la notizia ha immediatamente fatto il giro del mondo ed è stata accolta con entusiasmo, gioia e soddisfazione dalle varie parti interessate e anche da importanti personalità, una su tutte:

 

obama

 

(b.p.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto