La Costa Concordia è pronta per partire dall’Isola del Giglio verso Genova

La Costa Concordia è pronta per partire dall’Isola del Giglio verso Genova

Sarà verso il porto di Genova l’ultima rotta della Costa Concordia che intraprenderà il viaggio intorno alle ore 12.00 con la sua bandiera di navigazione, anche quella l’ultima.


Per parafrasare il titolo di un film di felliniana memoria si potrebbe scrivere che …E la nave va, riferendosi e identificandola nella Costa Concordia. Oggi 23 luglio 2014, intorno alle ore 12.00, la Costa Concordia riprenderà la propria rotta, in questo caso l’ultima, in direzione del porto di Genova. Le operazioni di allontanamento dagli scogli dell’Isola del Giglio inizieranno stamattina alle ore 8.30, davanti agli occhi di tutti, e davanti alle telecamere di tutto il mondo. Le procedure prevederanno ancora qualche operazione di assestamento in mare aperto, e poi, con una rotazione di 90°, rivolgerà la punta verso Genova, recuperando la sua dignità di nave, quella persa davanti agli occhi dei suoi stessi passeggeri, 4.229, gli ultimi.

Darà il suo addio alla velocità di due nodi dopo essersi tragicamente sdraiata sugli scogli dell’isola del Giglio quel fatidico venerdì del 13 gennaio 2012, provocando la morte di 32 persone, tra passeggeri e membri dell’equipaggio. E tra queste, non risponde ancora all’appello l’ultima delle salme finora recuperate. Un viaggio verso il suo ultimo faro, quello della Lanterna che dovrebbe incontrare, tempo permettendo, nella giornata di domenica. Questo nelle previsioni di Ingegneri e Protezione Civile che, da quando la nave è stata raddrizzata, hanno premuto sull’acceleratore per poter garantire al turismo agostano dell’isola la possibilità di potersi godere un Giglio incontaminato.

Hanno operato contro il tempo e il mare in burrasca, e ora, dopo averla riportata al galleggiamento fino al punto da poter leggerne la propria identità, la Costa Concordia verrà smantellata nei cantieri nautici di Genova, completi e specializzati per questa tipologia di lavoro. Ha vissuto per più di due anni sul litorale dell’isola, e con essa gli abitanti del Giglio ne hanno condiviso un panorama artificiale quanto surreale. Una volta arrivata a Genova necessiteranno ventidue mesi affinché la Costa Concordia giunga al suo smantellamento completo, vale a dire quasi due altri anni per cancellare definitivamente le tracce di una di una tragedia del mare, grottesca quanto drammatica e consumata sotto gli occhi di tutti gli isolani. Ma oggi è un altro giorno, oggi è il giorno dell’addio.

Francesco Serviente





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto