Chirurgia estetica intima, interventi in aumento

Chirurgia estetica intima, interventi in aumento

Trend in aumento del 24% ma gli specialisti avvertono: “Fate molta attenzione.”


Secondo l’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe) gli interventi di chirurgia estetica intima tra le donne, pur rimanendo di nicchia, sono aumentati del 24% nel 2012 rispetto il 2011. La stessa Associazione avverte: è necessario valutare le operazioni con molta attenzione e rivolgersi solo a chirurghi esperti in questo tipo di interventi.

Negli ultimi anni infatti molte pazienti hanno lamentato risultati scadenti e problemi di salute. Le motivazioni che portano a questa scelta sono diverse: dalle componenti psicologiche al fastidio fisico. Negli Stati Uniti, sede del primo simposio internazionale, si è molto discusso riguardo i rischi e i benefici degli interventi ma anche sugli aspetti etici e sulla validità di alcune tecniche.

Gli interventi più richiesti sono la labioplastica e la vaginoplastica e vengono richieste anche iniezioni di acido ialuronico o grasso per ridare turgore alle grandi labbra. Il primo intervento consiste nel ridurre piccole o grandi labbra, il secondo, richiesto spesso da pazienti che hanno partorito, per far fronte ai problemi del rilassamento perineale e migliorare la funzione e l’attività sessuale.

Giovanni Botti, presidente di Aicpe, spiega che ci vuole non solo esperienza, ma anche cautela nella programmazione degli interventi e precisione nei dettagli durante l’esecuzione. Aggiunge poi “Operarsi solo perchè è di moda o per compiacere il partner è del tutto sconsigliato”.

 

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto