Chi sarà il nuovo Presidente della Repubblica?

Chi sarà il nuovo Presidente della Repubblica?

Il nuovo Presidente della Repubblica è al centro dei pensieri di tutti i politici nostrani e i grandi elettori stanno iniziando a piazzare le proprie pedine.


Renzi in un’intervista al Messaggero è tornato sul tema Presidente della Repubblica: “Ovviamente io auspico che nella maggioranza ampia che dovrà eleggere il nuovo garante dell’unità nazionale ci siano più partiti possibili” e continua “Berlusconi è stato decisivo nel votare convintamente nel 1999 Ciampi e nel 2013 Napolitano: non vedo alcun motivo per cui dovrebbe star fuori stavolta». «Al momento opportuno ci incontreremo. Come faremo anche con i 5 Stelle, che spero non rimangano anche stavolta alla finestra”.

Quindi Renzi smentisce che l’accordo del Nazareno si riferisca anche al Presidente della Repubblica. Nessun nome però. Neppure Berlusconi si sbilancia ma in una intervista a Repubblica ha dichiarato: “Ho sempre pensato che il presidente della Repubblica debba essere una persona equilibrata e non stia da una parte sola” poi apre, però, ad un candidato del PD “Noi guardiamo alla persona. Non ha importanza se è di quella parte o di quell’altra”. Anche Berlusconi non fa nomi: “Non posso rivelare nessun nome altrimenti le mie parole sarebbero strumentalizzate”.

Anche Pierluigi Bersani, che qualcuno vorrebbe come papabile, ha detto la sua come ospite a “In mezz’ora” e ha spiegato che per il Quirinale “ci sono personalità che fanno sfumare la distinzione è politico-tecnico. Non voglio escludere un politico e nemmeno un tecnico con queste caratteristiche” poi continua in modo interessante dicendo: “non è un tratto dirimente o esclusivo, ma non guasterebbe una personalità che conoscesse l’economia. Avremo davanti un paio d’anni ancora complicati”. Questo accenno fa correre il pensiero a due nomi che stanno circolando molto ultimamente. Romano Prodi è un economista ed è il nome più forte che gira tra i ben informati ma Pier Carlo Padoan si sta facendo largo sottotraccia. Padoan è il Ministro dell’economia e delle finanze e questo come spiegato da Bersani non fa male dato il periodo; è un tecnico, altra caratteristica invidiabile in un parlamento così spaccato, ha la levatura e le entrature data la sua carriera. Fate attenzione anche a questo nome.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto