Carmen Consoli: ‘Il padre di mio figlio è uno sconosciuto’

Carmen Consoli: ‘Il padre di mio figlio è uno sconosciuto’

Carmen Consoli, solitamente molto riservata sulla sua vita privata, ha scelto di parlare apertamente della decisione di diventare madre del…


***image_caption***
Carmen Consoli, solitamente molto riservata sulla sua vita privata, ha scelto di parlare apertamente della decisione di diventare madre del figlio Carlo, 2, avuto mediante il metodo della fecondazione assistita.
La ‘cantantessa’ confessa come sia stata Gianna Nannini, diventata mamma all’età di 56 anni, ad averle dato il coraggio di iniziare un percorso tutt’altro che semplice, sia a livello fisico, che emotivo.
La decisione di Carmen ha trovato anche la benedizione della famiglia e del padre scomparso Giuseppe, un uomo di larghe vedute che l’ha incoraggiata al grande passo della maternità.
Nel corso di un’intervista rilasciata a ‘Grazia’, l’artista siciliana ha raccontato: “Non voglio che Carlo passi la vita a cercare suo padre negli occhi di un uomo. È stato mio papà, scomparso nel 2009, a suggerirmi l’idea di avere un figlio da sola. Era anticonformista, libero, convinto della enorme superiorità delle donne”.
“Credo di essere nata mamma, ma stavo diventando grande… poi ho visto Gianna Nannini e ho pensato ‘Allora si può fare’. Così ho deciso di andare all’estero per una fecondazione assistita. È stata una esperienza molto forte ma molto bella”.
Carmen lascerà Carlo libero di incontrare il padre se lo vorrà: “Ho scelto un donatore disponibile a essere contattato, se e quando Carlo vorrà conoscerlo”.
Carmen definisce la maternità “una lente che magnifica tutto” e, professandosi single, spera un giorno di potersi sposare.
“Non sono ancora riuscita a costruire un rapporto solido con qualcuno ma sento che a 55 anni magari mi sposerò” – ha detto la Consoli.





COMMENTI
Vedi tutto