Bookcity Milano, bilancio positivo

Bookcity Milano, bilancio positivo

Successo di pubblico per Bookcity Milano 2012: un bilancio cheha visto una partecipazione vicina alle 100mila persone


In oltre 100 luoghi della città si sono tenuti più di 350 eventi tra incontri con gli autori, presentazioni di libri, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli, reading spettacolarizzati, filmati, seminari, seguiti dal numerosissimo ‘popolo dei lettori’ che ha apprezzato le diverse proposte.

Tanti sono stati i temi trattati: anima e corpo, arte, attualità, giallo e noir, economia e lavoro, Milano e le sue storie, musica, scienza, sport, storia, verde, cinema, teatro, design, cibo&vino, auto&moto, l’evoluzione della società italiana: il futuro dei libri, dai diritti d’autore al passaggio al digitale, attraverso incontri, convegni e dibattiti.

E’ risultata vincente l’idea di mettere in rete decine di soggetti culturali e economici, chiamando in causa l’intera filiera: editori grandi e piccoli, librai, bibliotecari, autori, agenti, letterari, traduttori, grafici, illustratori, blogger, fino a lettori, scuole di scrittura, associazioni.

E’ stato un successo l’idea di fare del Castello il cuore pulsante di BookCity: i suggestivi allestimenti artistici, sul tema della parola e dei libri, hanno costituito un richiamo costante per i visitatori.

Anche i social network attivati nei giorni della manifestazione hanno dato il polso di quanto sia stata apprezzata e seguita: più di 3.000 like su facebook e più di 1.200 follower su twitter, in una sola settimana, mentre il sito ufficiale ha registrato più di 100.000 contatti. I media hanno seguito sin dall’inizio Bookcity Milano con più di 600 articoli tra carta stampata e web, e molti servizi radio-televisivi.

Con Bookcity, Milano si afferma come capitale italiana e europea dell’editoriaafferma l’Assessore alla Cultura Stefano Boeri -. Le migliaia e migliaia di lettori che hanno invaso la città sono i veri protagonisti di un rilancio culturale che rappresenta anche un formidabile volano economico per le tutte le filiere dell’editoria. Ma Bookcity non si ferma: con gli editori, le biblioteche e i librai stiamo studiando idee e progetti per dare continuità, durante tutto l’anno, a quel motore straordinario di creatività e energia che è la lettura. Bookcity rappresenta l’anima di una grande città che sta riscoprendo la sua forza come capitale culturale internazionale”.

(a cura di a.d)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto