Blitz sul web – scoperti nomi e società nei Paradisi Fiscali

Blitz sul web – scoperti nomi e società nei Paradisi Fiscali

Un pool di giornalisti ha scoperto migliaia di nomi e società attraverso un blitz cibernetico


Il Consorzio internazionale dei giornalisti investigativi di Washington, dopo un’indagine lunga 15 mesi, è riuscita ad impossessarsi del database di alcune società offshore, il Portcullis TrustNet di Singapore e la Commonwealth Trust Limited delle Isole Vergini, che hanno rivelato 30 anni di transazioni legali e non.

Stanno tremando molti nomi noti tra finanzieri, imprenditori e professionisti. Tra questi spicca Maria Imelda Marcos Manotoc, figlia dell’ex dittatore filippino e beneficiaria di un fondo alle Isole Vergini su cui sta indagando Manila. Questo network di transazioni, scoperto da 86 reporter di 46 nazioni, ha rivelato i segreti di alcune personalità di spicco.

Tony Merchant, uno dei più noti avvocati del Canada, pagava le spese bancarie in liquidi per non rivelare l’esistenza di un fondo che nel 1998 valeva 1 milione di dollari. Gli americani coinvolti sono circa 4.000: tra questi, Denis Rich, moglie del finanziere perdonato da Bill Clinton, è titolare di un fondo alle Cook per un valore di 144 milioni di dollari.

Anche molti italiani sono coinvolti nell’indagine. I nomi sono circa 200 e L’Espresso ne rivela 4: Gaetano Terrin, ex commercialista dello studio Tremonti, Fabio Ghioni, coinvolto nello scandalo Telecom, ed i commercialisti Oreste e Carlo Severgnini, ex consiglieri di Stefano Ricucci.

100 sono invece le società fantasma che vengono attribuite alla Grecia. Questo terremoto, radiografato da Offshore Leaks, si appresta a diventare pubblico e scuotere letteralmente l’economia internazionale.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto