Attentati di Parigi, la commovente lettera di un papà rimasto solo: “Non avrete il mio odio”

Attentati di Parigi, la commovente lettera di un papà rimasto solo: “Non avrete il mio odio”

La moglie di Antoine Leiris è morta nei terribili attentati di Parigi del 13 novembre, ma l’uomo ha deciso di non darla vita ai terroristi che hanno ucciso l’amore della sua vita


La moglie del giornalista Antoine Leiris è morta negli attacchi del 13 novembre a Parigi, Francia. Ovviamente addoloratissimo per la perdita, il francese ha scritto una lettera ai terroristi attraverso Facebook e la pubblicazione è diventata virale. Scrive Leiris:

“Non avrete il mio odio. Nella notte di venerdì si è conclusa la vita di un essere eccezionale, l’amore della mia vita, la madre di mio figlio, ma non avrete il mio odio . Non so chi sono e non lo voglio sapere, sono anime morte. Se questo Dio in nome del quale uccidete ci ha fatto a sua immagine, ogni proiettile nel corpo di mia moglie è stata una ferita nel suo cuore. La Francia è in guerra quindi io non vi farò il dono di odiarvi…. Volete che io abbia paura, che guardi i miei concittadini con sguardo sospettoso, che sacrifichi la mia libertà per la sicurezza.

Avete perso. Noi continuiamo a giocare allo stesso modo. L’ho vista stamattina. Finalmente, dopo giorni e notti di attesa. Era ancora bella come quando mi ha lasciato la notte di venerdì, bella come quando mi sono innamorato follemente di lei per oltre dodici anni. Naturalmente sono devastato dal dolore, imparto a voi questa piccola vittoria, ma sarà di breve durata. Siamo due, me e mio figlio, ma noi siamo più forti di tutti gli eserciti del mondo. Non ho tempo da darvi, voglio essere presente per Melvil che si risveglia dal suo pisolino. Ha solo 17 mesi, mangeremo come ogni giorno, quindi giocheremo come facciamo ogni giorno e per tutta la vita crescerà libero e felice. Perché no, non avrete mai il suo odio.”

“Vous n’aurez pas ma haine” Vendredi soir vous avez volé la vie d’un être d’exception, l’amour de ma vie, la mère de…

Posted by Antoine Leiris on Lunedì 16 novembre 2015

Simona Vitale





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto