Ambra Angiolini contro Chi: ‘Cartastraccia’

Ambra Angiolini contro Chi: ‘Cartastraccia’

È arrabbiatissima Ambra Angiolini dopo essersi vista sulle prime pagine dei rotocalchi di cronaca rosa, in compagnia di un uomo…


***image_caption***
È arrabbiatissima Ambra Angiolini dopo essersi vista sulle prime pagine dei rotocalchi di cronaca rosa, in compagnia di un uomo descritto come “misterioso”.
L’ex-star di ‘Non è La Rai’, infatti, sembra non aver preso bene gli scatti del settimanale “Chi”, che la ritraevano a scambiarsi un bacio con un “amico”, definendo senza mezzi termini la rivista di Alfonso Signorini “cartastraccia” e invitando i suoi fan a boicottare chi si inventa falsità sulla vita privata altrui.
Ambra si è sfogata con un post su Facebook, con cui ha dichiarato: “Invece di comprare cartaccia stampata con inutili fotografie pubblicate solo per ingannare e sporcare persone pulite che non fanno il gioco di nessuno, fate come me, baciate i vostri amici. L’universo vi ringrazierà”.
Un po’ più ironico il post successivo con cui l’Angiolini, con l’hashtag #ambrabaciatutti, smorza i termini della sua risposta.
“Ambra bacia tutti ‪#‎ambrabaciatutti‬ chiunque abbia un bacio con me lo pubblichi (va bene anche un abbraccio oppure una stretta di mano)” – ha scherzato.
Il momento per l’attrice 38enne è di quelli delicati: la rottura con Francesco Renga brucia ancora e di certo la volontà dei due è quella di proteggere i loro bambini, Jolanda e Leonardo, nati dalla loro lunga relazione.
Sempre in tema di fotografie rubate dai paparazzi, Ambra, nella stessa intervista con cui comunicava la fine dell’amore con il cantante bresciano, spiegava: “Le foto innescano un meccanismo di occhiate, imbarazzi, frasi inespresse. Hanno tutti la sensazione di doverti dire qualcosa, e non sanno cosa. È la parte più comica ma anche la più drammatica. Per fortuna io e i miei figli viviamo in un contesto molto umano, dove io non sono “quella delle copertine” e dove esistono rispetto, buon gusto, dignità. E i bambini vengono lasciati in pace.





COMMENTI
Vedi tutto