Aereo della Nazionale di calcio colpito da un fulmine

Aereo della Nazionale di calcio colpito da un fulmine

Nella fase di atterraggio, l’aereo è stato colpito da un fulmine. Fortunatamente solo tanta paura


Nella fase di atterraggio, l’aereo è stato colpito da un fulmine. Fortunatamente solo tanta paura.

Stasera la Nazionale maggiore di calcio affronterà il temibile Brasile di Neymar in un’amichevole che si annuncia ricca di pathos. Ma un evento a sorpresa ha turbato la vigilia della partita: ieri, nel tardo pomeriggio, un fulmine ha colpito l’aereo su cui erano a bordo staff e giocatori creando scompiglio a bordo.

Il charter Alitalia che era partito da Firenze è giunto all’aeroporto di Ginevra ma dopo aver “scarrellato”, attraversando le nuvole che coprivano la città svizzera, è stato colpito da un fulmine. La luce ed il botto fragoroso hanno immediatamente portato paura e preoccupazione ma l’equipaggio di bordo ha subito tranquillizzato i passeggeri.

“E’ stato un fulmine ma la situazione è stata sempre sotto controllo”, ha riferito il comandante Roberto Andolfato. Tra i calciatori, molte sono state le reazioni. Gigi Buffon ha sbottato con un “Tremendo”, Stephan El Shaarawy ha ammesso “Che paura!” Cesare Prandelli ha confessato che non è la prima volta che gli fosse capitato ma “mai così forte.”

E mentre Mario Balotelli si è isolato con le cuffie e Alessandro Diamanti la butta sul ridere, Claudio Marchisio posta su Twitter: “Bello spavento in aereo oggi! Siamo ora in hotel a Ginevra, domani grande sfida con il Brasile.” Dopo questo spiacevole imprevisto, crediamo che i carioca facciano meno paura.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto