Villa Adriana, un incontro non fortuito tra arte contemporanea e arte antica

Villa Adriana, un incontro non fortuito tra arte contemporanea e arte antica

Fino al 6 novembre, a Villa Adriana l’arte contemporanea e l’arte antica s’incontrano. S’intitola Villa Adriana. Dialoghi con l’antico, la…


Fino al 6 novembre, a Villa Adriana l’arte contemporanea e l’arte antica s’incontrano. S’intitola Villa Adriana. Dialoghi con l’antico, la mostra voluta dalla soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio, dedicata a scoprire quei luoghi legati alla memoria dell’imperatore “intellettuale” e leggerli attraverso i quadri, le sculture, i disegni e le fotografie degli artisti di oggi.
A fare da contrppunto numerosi frammenti di opere antiche mentre il tutto trova posto in alcuni degli angoli più suggestivi della villa imperiale: l’Antiquarium del Canopo, il Teatro Marittimo, il Canopo, le Grandi Terme come coronamento al normale percorso di visita.

Nello scenario ineguagliabile di Villa Adriana, tanto amato dagli intellettuali e dal pubblico comune, dagli artisti e dai visitatori di ogni parte del mondo, l’esposizione vuole semplicemnete sottolineare il fascino che le opere degli antichi ancora conservano sui contemporanei.Abbiamo dunque chiesto ad un gruppo di artisti di presentare alcune opere dalle quali traspaia in tutta evidenza quanto quel linguaggio formale, quei temi e quelle valenze stilistiche che noi archeologi siamo abituati per nostra deformazione professionale ad analizzare più come fonte di documentazione storica che non come motivo di godimento estetico siano vivi.dice Marina Sapelli Ragni, soprintendente per i beni archeologici del LazioE abbiamo inteso mostrare così che la valenza estetica, la “bellezza” dei monumenti e delle opere dell’antichità classica ha una capacità inossidabile di catturare la mente e il cuore di artisti peraltro completamente calati nella modernità”.
Le opere esposte, una cinquantina, si completano con le fotografie della villa tiburtina realizzate per l’occasione da Luigi Spina. Info: www.pierreci.it

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto