Vigamus: il primo museo dei videogiochi a Roma

Vigamus: il primo museo dei videogiochi a Roma

E’ arrivato in Italia il primo museo dedicato ai videogiochi: 1000 mq e la riproduzione del primo prototipo di videogioco. Ecco a voi VIGAMUS.


Cos’è VIGAMUS? Un museo dedicato ai videogiochi, dove gli appassionati potranno trovare tutto quello che hanno sempre desiderato: disegni, quadri, giochi e numerose sorprese che faranno rimanere a bocca aperta tutti coloro che anche prima delle varie Play Station e Nintendo Wii hanno allenato i pollici per combattere contro i nemici e per sfidare le proprie abilità!

Il sito ufficiale del museo romano recita:

“Grazie a VIGAMUS – Museo del Videogioco di Roma potrete finalmente conoscere le sue origini, dai primi esperimenti fino agli anni ’80: 63 pannelli illustrati in italiano e in inglese, pareti giganti dedicate ai cult del passato, oltre 150 pezzi originali in esposizione tra console e giochi d’epoca e un’area interattiva per sperimentare la Storia del Videogioco con le proprie mani. Uno spettacolare viaggio nel tempo, che porterà i gamer di tutte le età in un mondo nuovo e sensazionale. Con VIGAMUS scoprirete i leggendari protagonisti, i bizzarri aneddoti e le incredibili avventure di quella che è l’invenzione più divertente e innovativa del 20° secolo”

Un’esposizione di 1000 mq, che copre un arco di tempo di 54 anni, dal 1958 ad oggi, con chicche come la riproduzione del primo prototipo di videogioco, Tennis For Two, e i videogame in 3d, per un totale di 250 pezzi. Insomma, una collezione imperdibile, il secondo museo europeo dopo quello di Berlino dedicato ai videogiochi più belli e influenti di tutti i tempi.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto