Venezia 71 – Ultimo giorno, chi farà la parte del Leone? – alle 19 la cerimonia di premiazione

Venezia 71 – Ultimo giorno, chi farà la parte del Leone? – alle 19 la cerimonia di premiazione

Alle ore 19 la cerimonia di premiazione dove l’Italia può vincere in grande con Martone, Costanzo e Munzi ma anche nelle categorie minori con Guzzanti e soprattutto Maresco


E’ l’ora della verità. Sta per calare il sipario su Venezia 71, e in lontananza si possono già udire i ruggiti dei Leoni in cerca di una nuova casa. Dalle ultime voci che trapelano dal Lido, di pubblico e soprattutto di critica, sembra che l’Italia e i film italiani, potranno segnare in maniera molto profonda questa edizione 2014. Dopo la sorprendente vittoria di Sacro GRA, documentario sull’eco sistema attorno al raccordo anulare romani, firmato Gianfranco Rosi e premiato da Bernardo Bertolucci dodici mesi fa, non sono poche le chance di un bis per i colori nostrani, sia nel Concorso principale che nelle categorie secondarie. In una Mostra con troppi bassi e pochi alti, i nostri tre rappresentanti, Il Giovane Magnifico di Mario Martone, Anime Nere di Francesco Munzi e Hungry Hearts di Saverio Costanzo, sono stati decisamente le opere migliori e più apprezzate.

Per quanto riguarda gli stranieri, il toto-Leoni per ora proietta tre titoli in fuga, sopra il gruppo di inseguitori. Primo ci sarebbe il documentario The Look of Silence di Joshua Hoppenheimer, il secondo capitolo del dittico composto dal pluripremiato The Act of Killing. Un’opera straziante, forse non all’altezza del predecessore ma dal sicuro impatto emotivo. La conferma di un documentarista dal talento ammirabile. Divide la critica Pasolini, il racconto degli ultimi giorni dello scrittore, intellettuale, regista e sceneggiatore italiano attraverso la macchina da presa di Abel Ferrara. Chi ne parla male, per lo più critici italiani, e addirittura lo bolla come peggior opera di Ferrara, e chi invece lo da come Leone d’Oro sicuro. Infine uno dei film proiettati più tardi, The Postman’s White Nights di Andrei Konchalovsky, attesissimo autore russo, tra i grandi nomi di Venezia 71.

Come si schiereranno i giurati, -l’attrice Joan Chen, i registi Philip Gröning e Jessica Hausner, la scrittrice Jhumpa Lahiri, la costumista Sandy Powell, l’attore Tim Roth, il regista Elia Suleiman e l’attore e regista Carlo Verdone- capitanati dal presidente, Alexander Desplat, compositore francese? Al di là di come andrà realmente a finire, possiamo essere finalmente fieri della compagine italiana, che, a parte il Concorso principale, ha fatto una ottima figura anche nelle categorie Fuori Concorso e Orizzonti, con i titoli provocatori e bersagliati da critiche pregiudizievoli e di stampo politico come La trattativa di Sabina Guzzanti, sulla trattativa stato-mafia, e Belluscone – Una storia italiana di Franco Maresco (del duo Ciprì e Maresco).

Validità artistica o meno dei titoli presentati nelle varie categorie, di Venezia si deve parlare anche in merito agli aspetti più frivoli, come il glamour, gli ospiti internazionali e la mondanità. Certamente secondari, ma ancora elementi di contorno storici per il Lido. In questi campi dobbiamo registrare una nuova battuta d’arresto per Venezia, che arranca nei confronti dell’astro nascente Toronto Film Festival, vero asso piglia tutto in materia di ospiti, star, tappeto rosso. Ben inteso che, sarà sempre più importante l’aspetto prettamente cinematografico, quindi i film invitati, piuttosto di queste cose, perché stiamo parlando pur sempre di un evento cinematografico, in primis.

Mostra del cinema di Venezia - Dal 26 agosto al 6 settembre 2014
Mostra del cinema di Venezia – Dal 26 agosto al 6 settembre 2014

Il programma delle proiezioni e degli eventi del 6 settembre
Alle ore 19 in Sala Grande, la madrina Luisa Ranieri presenterà la cerimonia di premiazione con la consegna di tutti i Leoni, trasmessa Live da RaiMovie e in streaming su Rai.tv. Seguirà alle 20.45 la proiezione del film di chiusura Huangjin shidai (The Golden Era) di Ann Hui, con Tang Wei, Feng Shaofeng, Zhu Yawen, Wang Zhiwen, gratis per tutti i veneziani fino ad esaurimento posti.
Film di chiusura della categoria Fuori Concorso sarà invece Arance e Martello di Diego Bianchi AKA Zoro, il presentatore e ideatore dei programmi di satira politica Tolleranza Zoro e Gazebo.
La giornata sarà quindi dedicata alle varie repliche dei film in Concorso e non e la sera, le sale saranno destinate a un ultima proiezione festivaliera, dei vincitori.

Il trailer di Arance e Martello di Diego Bianchi

Questa sera rimanete su DaringToDo per il resoconto finale sulla Mostra e le nostre ultime considerazioni sui vincitori.

Clicca qui per la lista film in concorso

Clicca qui per vedere il programma della giornata di ieri, 5 settembre

Luca Fallati





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto