Una notte al museo, arrivano i siti di Piemonte e Puglia

Una notte al museo, arrivano i siti di Piemonte e Puglia

Sabato 26 ottobre, quarto appuntamento con “Una notte al museo”, l’iniziativa mensile ideata dalla direzione generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del MiBACT, che, lasciati ai sabati estivi i siti archeologici si arricchisce ora dei luoghi della cultura di Piemonte e Puglia. Luoghi d’eccellenza della cultura, aperti dalle 20 alle 24


Saranno 41 i luoghi statali della cultura aperti al pubblico sabato sera. In Basilicata troviamo il Museo archeologico di Melfi, in Campania, il complesso della Reggia di Caserta e, a Napoli, Palazzo Reale, Castel Sant’Elmo ed i musei Archeologico e di Capodimonte. In Emilia Romagna porte aperte alla Pinacoteca Nazionale di Bologna, all’Archeologico di Ferrara, alla Galleria nazionale e al teatro Farnese di Parma; al Museo Nazionale di Ravenna. In Friuli Venezia Giulia, a Trieste, apre il Castello di Miramare, mentre nel Lazio sono visitabili il palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante della Rovere, a Viterbo e, a Roma: le Terme di Diocleziano, i palazzi Massimo e Altemps, il museo di Villa Giulia, la GAM, la galleria di Palazzo Barberini, la galleria Borghese e la cripta Balbi. Due i siti aperti a Genova: Palazzo Spinola e Palazzo Reale, mentre in Lombardia si potranno ammirare i capolavori del Palazzo Ducale di Mantova e della Pinacoteca di Brera, a Milano. In Sardegna l’appuntamento è al Museo archeologico di Cagliari, mentre a Firenze porte aperte agli Uffizi, alle Cappelle medicee e alle Gallerie dell’Accademia. Aperta la Galleria nazionale dell’Umbria, a Perugia e a Venezia le gallerie dell’Accademia e Giorgio Franchetti alla Ca d’oro.

E arriviamo alle new entry. La Puglia sfoggia tre castelli: lo Svevo a Bari e i castelli di Trani e Cupertino. Torino invece dà appuntamento al Palazzo Reale, alla Galleria Sabauda, all’Armeria Reale, al Museo archeologico e alla Biblioteca monumentale.

Molti dei luoghi indicati propongono per l’occasione visite guidate, eventi di musica, teatro, danza, organizzati da artisti ed associazioni culturali che hanno risposto all’invito della direzione generale per la Valorizzazione (qui l’elenco completo degli eventi).

L’ultimo appuntamento di una “Notte al museo”, lo scorso settembre, aveva richiamato nei luoghi della cultura oltre 40 mila visitatori. L’iniziativa è programmata sino al 28 dicembre con cadenza mensile (appuntamento all’ultimo sabato del mese) ma nelle intenzioni del ministro, Massimo Bray, c’è di rendere il progetto un appuntamento fisso per offrire agli italiani e ai turisti un’opportunità inconsueta di fruizione del patrimonio culturale.

 

(g.m)





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto