Un Michelangelo contro le mafie

Un Michelangelo contro le mafie

Una scuola di Casavatore, Napoli, ospiterà un capolavoro di Michelangelo Buonarroti. “Rinascimento contro le mafie” è il titolo dell’iniziativa


L’altro giorno, il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri, ha presentato un’iniziativa dedicata a portare l’arte nei territori di “frontiera”. Il progetto è stato battezzato “Rinascimento contro le mafie” e, come prima tappa, dal 24 aprile al 2 giugno porterà in esposizione a Casavatore, Napoli, gli “Studi per la testa della Leda”, uno dei disegni più belli di leda-michelangeloMichelangelo Buonarroti, lavoro preparatorio del perduto dipinto “La Leda e il Cigno” e custodito alla Casa Buonarroti di Firenze.

Si tratta di contrapporre un’idea di bellezza dove vince la prevaricazione delle mafie; un segno di civiltà contro la logica della morte; un gesto di speranza che non sia l’unico promotore sociale che la gente di camorra concepisca: il denaro. Chi conosce quei luoghi, chi vi ha vissuto e lavorato e appena ne conosce la gente, sa bene che quell’esposizione non sortirà alcun effetto su parte della popolazione. Neppure La Pietà riuscirebbe a liberare dalla spessa corazza d’indifferenza quella fetta di cittadinanza che di camorra vive a vari livelli. La gente dell’abbandono scolastico, dell’abbandono morale. Cittadini in esilio dalla cittadinanza, nutriti dal “mammasantissima” di turno che solo conoscono la legge mafiosa perché è l’unica legge che in qualche modo gli si è stata amica. Ed è l’unica che rispettano perché ci va di mezzo quel po’ di benessere acquisito, e la vita.

L’iniziativa promossa dall’associazione culturale MetaMorfosi con il Viminale, ha però un valore importante, seppur simbolico, per l’altra parte della cittadinanza. La maggioranza. Quella che sente su di sé tutta la fatica di vivere in certi territori. Per questi cittadini, il capolavoro di Michelangelo è un segno di vicinanza, una mano tesa, è persino un simbolo di appartenenza, un modo per sentirsi italiani e non sudditi di Gomorra. (a.d)

Il ministro Canellieri alla conferenza stampa
Il ministro Canellieri alla conferenza stampa




COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto