Tv e nuovi media, a Dogliani il festival dell’informazione di oggi e di domani

Tv e nuovi media, a Dogliani il festival dell’informazione di oggi e di domani

Dogliani, Cuneo, nel cuore delle Langhe tra calici di Dolcetto e dolci colline va in scena dal 4 al 6 maggio il Festival della tv e dei nuovi media.


Giovanni Minoli e Carlo De Benedetti che parlano di nuovi media; Mario Giordano, Corradino Mineo, Luca Telese e Sarah Varetto chiamati a confrontarsi sull’informazione giornalistica in tv nell’era di Internet; di tv sport revolution parleranno invece Bruno Pizzul, Fabio Caressa, Stefano Caselli e Daniel Martinez mentre Gianfranco Botta, Fabio Bucciarelli, Toni Capuozzo, Guido Cravera e Luca Rosini, racconteranno le loro esperienze di reporter e video operatori nei teatri di guerra. E ancora, tra gli ospiti troviamo Mario Calabresi,  Piero Chiambretti, Alessandra Comazzi, Linus, Enrico Ghezzi e Massimo Bernardini (questi per uno speciale incontro dedicato a Blog) e quindi la ministra Elsa Fornero, invitata a discutere con Comazzi e Varetto sulla figura femminile in televisione.

Tanto per fare i nomi (non tutti) sono questi i volti noti che per tre giorni proveranno a confrontarsi su tv e nuovi media. Come sta cambiando la televisione? Come i nuovi media hanno rivoluzionato la comunicazione tradizionale? Quali contenuti guarderemo domani? Qual è il destino del giornalismo televisivo nell’era dei social network, degli smathphone, dei tablet, delle WebTv e della connessione 24 ore su 24 ?.

Le domande centrali sono queste, ma assieme al confronto d’idee, alle proposte e alle riflessioni tra i protagonisti della tv e della comunicazione a Dogliani c’è spazio per altro. Come i workshop sui “mestieri” della tv, ad esempio, e la presentazione delle nuove tecnologie per il video.

Il tutto condito da vino, sapori langhigiani e musica. La partecipazione agli eventi è gratuita, il programma dettagliato qui.

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto