Silvio Oddi morto per infarto: i funerali venerdì 11 luglio in Piazza degli Artisti a Roma

Silvio Oddi morto per infarto: i funerali venerdì 11 luglio in Piazza degli Artisti a Roma

Un nome storico della danza che ci lascia a soli 43 anni; la sua storia, in breve, per ricordarlo e i commenti di chi lo saluta sui social network


La morte di Silvio Oddi lascia tutti i suoi ammiratori commossi e dispiaciuti. Il grande ballerino è morto di infarto lo scorso 8 luglio, appena rientrato in casa a Rignano Flaminio. I primi segni di malessere li aveva avvertiti in automobile, ma il cuore del danzatore ha ceduto poco dopo la discesa dalla vettura.

Il corpo di Silvio lascerà l’obitorio dell’ospedale Sant’Andrea per venerdì 11 luglio, giorno dei funerali che si terranno in Piazza degli ArtistiRoma.

 

Silvio, che ci ha lasciati a soli 43 anni con una moglie e due figli, si era formato a Roma alla scuola di spettacolo Ials approfondendo lo studio delle tecniche della danza classica e di quella jazz.

A soli 17 anni venne chiamato da Franco Miseria e da Gino Landi, che lo vollero come interprete delle loro coreografie per Fantastico, la trasmissione televisiva nata nel ’79. Silvio fece il grande salto in tv, dopo aver lavorato al fianco di Lorella Cuccarini per Buona domenica, proseguendo poi come danzatore per altre produzioni televisive quali Gran Premio, La Stanagata, Campioni di ballo e 30 ore per la vita.

Negli ultimi anni Oddi si era avvicinato anche a nuove forme di spettacolo, quelle del teatro-danza e del teatro-fisico, approfondite a Londra dove aveva auto l’occasione di lavorare con Geri Halliwell e la Pop Industry Sonique Shaft.

Silvio Oddi
Silvio Oddi

Silvio, tornato al paese d’origine, collaborò con la grande Mia Molinari per fondare una compagnia di danza, la Unisono. Premiato nel 2002 da  Positano “Leonida Massine” scelse poi di dedicarsi all’insegnamento partecipando anche alla trasmissione Amici, di Maria De Filippi, come membro esterno del programma e dopo una prima esperienza a Montecarlo dove aveva aperto la sua prima scuola.

Oddi, durante un intervista, aveva tenuto a dire che grazie a trasmissioni simili “la gente si è riavvicinata alla danza ma non si riesce ad andare oltre la banalizzazione di una presa, di un giro e di una alzata di gamba.” Per lui danzare significava “educarsi a livello fisico e mentale, per vivere questa come una grande passione ma anche come una dura disciplina. È molto importante non smettere mai di formarsi e cercare di prendere il meglio da ogni stile.”

Il gusto italiano per la spettacolarità dei gesti, della scenografia e dei costumi non riguardava il coreografo che incentrava le sue energie per un fine qualitativo di armonizzazione del movimento.


Silvio Oddi è colui che ha curato le coreografie del video musicale Solo di Marco Mengoni e del suo tour. Attualmente era impegnato con Afshin Varajavandi, ballerino urban dell’Opus Ballet di Firenze, nel progetto MUG.

Silvio Oddi
Silvio Oddi

 

La scelta di Oddi, di abbandonare gradualmente la scena televisiva e di dedicarsi ad altre pratiche come lo yoga e la contact-improvvisation, negli ultimi anni, è stata infatti determinata dall’interesse dell’artista per il miglioramento delle proprie tecniche di composizione coreografica e come prima cosa della propria persona, personalità ed esperienza artistica.

Il contact e l’improvvisazione, così come il teatro-danza e il teatro-fisico, permettono al corpo di esprimersi spontaneamente, sviluppando nel danzatore un’espressività decodificata, naturale e più vera.

E’ una ricerca che il danzatore – coreografo italiano ha voluto approfondire e un’esperienza che ha portato con sé in giro per l’Italia e all’estero, durante gli stage e i concorsi per i quali è stato chiamato più volte negli ultimi anni. I prossimi 13 e 14 luglio avrebbe dovuto tenere delle lezioni a Latina in occasione del Primo Campus Internazionale di Danza.

 

I grandi nomi della danza, e non solo, lo ricordano e lo salutano con affetto sui social network. Daniele Ziglioli, attualmente insegnante a Milano ed ex danzatore e assistente di Mauro Astolfi, reagisce al suo addio restando “in silenzio con la parola, la mente e il cuore”, a lui Silvio mancherà.

Simona Atzori pubblica un video sulla sua pagina ufficiale, di una coreografia di Paolo Landi, per il quale avevano danzato insieme, lei e Silvio, al Chieti in Danza nel 2006: “un onore aver danzato con te e aver conosciuto un animo così speciale …sei e resterai sempre nel mio cuore ”

Khalil Gibran, nel Profeta, diceva: – “Solo se berrete al fiume del silenzio, potrete davvero cantare. E quando avrete raggiunto la vetta del monte, allora incomincerete a salire. E quando la terra esigerà il vostro corpo, allora danzerete realmente” – e come scrive Fabio Crestale, che lo saluta infine con un “grande Silvio !!!” – “ciò che è creato dallo spirito ha più vita della materia.”

Silvio resterà impresso nell’animo di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e di chi ha seguito la sua storia come danzatore e coreografo televisivo, danzerà ancora per noi nei nostri ricordi.

 

ECCO A SEGUIRE ALCUNI VIDEO IN MEMORIA DI SILVIO ODDI:

 

 

Lorella Cuccarini e Silvio Oddi – Jesus Christ Superstar

 

https://www.youtube.com/watch?v=kZZMz_8pLXc

 

 

Simona Atzori e Silvio Oddi – Chieti in Danza (2006)

 

 

 

Silva Romano e Silvio Oddi – Incontro

 

 

 

Veronica Corradini

 

 

 





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto