Scoprire il Rinascimento Giorgione e Savoldo | Note di un ritratto amoroso

Scoprire il Rinascimento Giorgione e Savoldo | Note di un ritratto amoroso

Un progetto del Museo Santa Giulia di Brescia per conoscere da vicino i tesori della Pinacoteca Tosio Martinengo


Brescia punta alla valorizzazione del suo importante patrimonio artistico e apre la stagione espositiva 2014-2015 con Rinascimento, un progetto suddiviso in tre differenti mostre distribuite nell’arco di sei mesi da settembre 2014 alla primavera 2015: un evento che accompagna il nuovo allestimento del Museo di Santa Giulia per arrivare all’ultima fase del percorso che porterà alla riapertura della Pinacoteca Tosio Martinengo.

La rassegna mette a confronto alcuni capolavori della Pinacoteca Tosio Martinengo con opere illustri di musei nazionali e internazionali che hanno deciso di collaborare con Brescia: la Galleria Borghese e Palazzo Venezia di Roma, la National Gallery di Londra, il Museo Nazionale di Capodimonte di Napoli e il Palais des Beaux Arts di Lille.

Le tre mostre di Rinascimento al Museo di Santa Giulia prendono il via da quattro artisti protagonisti della scena artistica bresciana del periodo rinascimentale: Giorgione, Savoldo, Fra Bartolomeo e Raffaello.

Inaugura il ciclo di esposizioni la mostra Giorgione e Savoldo. Note di un ritratto amoroso dal 12 settembre al 9 novembre 2014. Il Doppio ritratto di Giorgione a confronto con due opere di Savoldo: il Ritratto di giovane con flauto e la Figura di giovane. L’opera di Giorgione, conservata a Palazzo Venezia di Roma, è un ritratto meraviglioso della malinconia: il giovane in primo piano con la testa appoggiata alla mano è in atteggiamento di riflessione con lo sguardo fisso nel vuoto e nell’altra mano tiene un melangolo, un’arancia selvatica, frutto simbolo del temperamento dolce – amaro del melanconico. Il giovane di spalle lo osserva con sguardo sicuro.

Giorgione, Doppio ritratto, olio su tela, Roma, Museo Nazionale di Palazzo Venezia
Giorgione, Doppio ritratto, olio su tela, Roma, Museo Nazionale di Palazzo Venezia

Lo stesso sguardo nel protagonista dell’opera di Savoldo, Ritratto di giovane con flauto, in cui un ragazzo di estrazione sociale alta, con il flauto tra le mani, viene dipinto in una stanza chiusa, come isolato nel suo dolore: il cappello getta un’ombra sugli occhi a sottolineare gli occhi malinconici. Stesso dolore si ritrova nell’espressione intensa dell’opera Figura di giovane della Galleria Borghese di Roma.

Giovan Girolamo Savoldo, Figura di giovane, olio su tela, Roma, Galleria Borghese
Giovan Girolamo Savoldo, Figura di giovane, olio su tela, Roma, Galleria Borghese

Il progetto Rinascimento mette in calendario a seguire dal 20 novembre al 18 gennaio 2015la mostra Fra Bartolomeo. Sacra famiglia a modello, per chiudere dal 29 gennaio al 6 aprile 2015 con Raffaello. Opera prima.
Il complesso di Santa Giulia è un gioiello unico in Italia e in Europa, allestito in una struttura monastica di origine longobarda, con un’area espositiva di circa 14.000 metri quadrati, vanta un patrimonio straordinario che ripercorre tutta la storia dell’arte dall’età preistorica all’arte contemporanea, con oltre 11.000 opere tra reperti celtici, ritratti e bronzi romani, testimonianze longobarde, mosaici romani e affreschi. I curatori di Rinascimento vogliono esaltare la ricchezza delle collezioni museali bresciane e avviare questa immensa eredità culturale a una prospettiva di portata internazionale.

Una relazione che si completa con RINASCIMENTO. Opere in viaggio, il prestito di due tele della Pinacoteca: l’Adorazione dei pastori di Lorenzo Lotto (1530) dal 4 settembre al 2 novembre 2014 sarà ospitato dalla Galleria di Palazzo Cini a Venezia, mentre dal 12 settembre 2014 al 19 gennaio 2015, l’Angelo di Raffaello sarà a Parigi, per la mostra Le Pérugine presso Musée Jaquemart – André.

Il progetto si arricchisce con la mostra Svelare l’Arte, a cura di Elena Lucchesi Ragni e Roberta D’Adda, presentando 29 dipinti della Pinacoteca, alcuni mai esposti al pubblico, opere oggetto di recenti studi.

info

RINASCIMENTO

12 settembre 2014 | 6 aprile 2015

Museo di Santa Giulia, Brescia

www.bresciamusei.com

Raffaella Ferrari





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto