Roma, un viaggio nel tempo nei sotterranei di Palazzo Valentini

Roma, un viaggio nel tempo nei sotterranei di Palazzo Valentini

Un quartiere “chic” dell’antica Roma rinasce per il pubblico tra suggestivi resti e ricostruzioni in 3D. Sono gli scavi archeologici…


Un quartiere “chic” dell’antica Roma rinasce per il pubblico tra suggestivi resti e ricostruzioni in 3D. Sono gli scavi archeologici del cinquecentesco Palazzo Valentini (edifico che è sede della Provincia di Roma) che da oggi  diventano un’esposizione permanente.

Il suggestivo percorso tra i resti di “Domus” patrizie di età imperiale, appartenenti a potenti famiglie dell’epoca, forse a senatori, con mosaici, pareti decorate, pavimenti policromi, basolati e altri reperti, è supportato da un intervento di valorizzazione curato da Piero Angela e da un’équipe di tecnici ed esperti, quali Paco Lanciano e Gaetano Capasso, che hanno ridato vita alle testimonianze del passato attraverso ricostruzioni virtuali, effetti grafici e filmati.

Il visitatore vedrà “rinascere” strutture murarie, ambienti, peristilii, terme, saloni, decorazioni, cucine, arredi, compiendo così un viaggio virtuale dentro una grande Domus dell’antica Roma. Completa il percorso un grande plastico ricostruttivo dell’area in età romana e delle varie fasi di Palazzo Valentini, grazie al quale il visitatore può ricollocarsi all’interno del contesto urbano attraverso le sue numerose stratificazioni storiche.

L’area è visitabile tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 9.30 alle 17
Per motivi di sicurezza gli ingressi sono limitati, è consigliabile la prenotazione.

Informazioni allo 06.32810

Domus A Pavimento musivo policromo
Piccole Terme Pavimento in opus sectile
Piccole Terme Ricostruzione in 3D
Domus A Pavimento musivo policromo Domus B Statue di togati
Domus A Pavimento musivo policromo

Domus B Pavimento opus sectile
Ambiente 4 Area del “Butto”




COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto