Premio Paalma per ritrovare la bellezza urbana

Premio Paalma per ritrovare la bellezza urbana

Troppo spesso nel nostro Paese si sentono lamentele circa la negligenza nella gestione degli spazi pubblici. Rotonde, piazze, anfratti del…


Troppo spesso nel nostro Paese si sentono lamentele circa la negligenza nella gestione degli spazi pubblici. Rotonde, piazze, anfratti del demanio, che vengono utilizzati come cambiali a favore degli “amici degli amici”. Il premio P.A.A.L.M.A. è nato sulle ceneri di queste operazioni bieche e sciatte. Ideato da Grazia e Gianni Bolongaro, i fondatori della Marrana, uno spazio per la diffusione dell’arte contemporanea ed in particolare della Land Art, questo premio propone progetti ideati e creati dal connubio di un architetto con un artista. Il largo consenso creato nel corso di questi anni, attorno ai Bolongaro e alla giuria scelta per il premio, ha fatto sì che vi aderissero sia L’ANCI (Associazione Italiana dei Comuni) che il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, l’ANCE – Associazione Nazionale Costruttori Edili. Questo plebiscito è sicuramente la garanzia migliore per la buona riuscita del progetto -nel 2008 vinsero addirittura due pesi massimi come Enzo Cucchi ed Ettore Sottsass.
Martedì 17 Marzo si è tenuta in Triennale a Milano la presentazione del premio e l’assegnazione della vittoria al miglior progetto 2009 (nei prossimi giorni renderemo pubblico il nome ed il progetto).

Il premio P.A.A.L.M.A., il suo successo, l’adesione entusiasta di tutte le associazioni capeggiate dal FAI della Liguria e dal suo presidente Andrea Fustinoni, sono la dimostrazione di quanto in Italia vi sia interesse ed apprensione per l’uso e la destinazione del suolo pubblico e pubblicamente fruibile. Questa riflessione deve far comprendere come non si possa considerare di secondo piano l’estetica ed il valore culturale di cui decidiamo di investire le nostre città. Come bene ha detto Grazia Bolongaro a chiosa della premiazione 2008: <<Il premio P.A.A.L.M.A. è uno solo, una volta all’anno. Non possiamo, oggi, coprire tutto il territorio nazionale. Ma per rendere più amene le nostre piazze non sono sempre indispensabili Cucchi o Sottsass. Un pò di verde ben curato. Un pò di buonsenso.>> (Luigi Cerutti)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto