Picasso, un nuovo record

Picasso, un nuovo record

155 milioni spesi per un dipinto “bucato”…ma è un Picasso


Un Picasso venduto a 155 milioni di dollari (120milioni di euro) si tratta de “Le Rêve”, un ritratto di Marie Thérese Walter del ’32 che raggiunge il prezzo più alto mai pagato per un’opera d’arte da un collezionista statunitense.

L’acquirente è il multimilionario Steven A. Cohen, che avrebbe segretamente acquistato l’opera, a quanto s’apprende dal New York Post , dal magnate dei casinò di Las Vegas Steve Wynn. Il particolare curioso è che Wynn, nel 2006 stava per concludere la vendita con lo stesso acquirente per 139 milioni di dollari  quando per disgrazia piantò il gomito nella preziosa tela provocandovi una lacerazione di sei pollici (la larghezza di un dollaro d’argento riferiscono le cronache del tempo). L’assicurazione lo risarcì con 45 milioni di dollari, e oggi, dopo il restauro, Wynn è riuscito a vendere l’opera per un valore superiore di 16milioni a quello stabilito sette anni fa. Quando si dice che non tutte le disgrazie vengono per nuocere.

Cohen, dal suo canto, salito recentemente alle cronache per una causa civile per insider trading costatagli 600 milioni di dollari, sta completando la sua collezione d’arte che comprende opere di Van Gogh, Manet, de Kooning , Cezanne, Warhol, Francis Bacon e il famoso squalo in formaldeide di Damien Hirst acquistato per 8 milioni. Voci vorrebbero che la speculazione potrebbe costringerlo a vendere il suo tesoro, ma non vi sono conferme. (a.d)

reve





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto