Patti Smith, una canzone per la Pietà Rondanini

Patti Smith, una canzone per la Pietà Rondanini

Quando il restauro della Sala delle Asse sarà terminato, verrò personalmente ad inaugurarla cantando ‘a cappella’ una preghiera per gli alberi dipinti da Leonardo in questa meravigliosa stanza


Ieri Patti Smith ha visitato insieme all’assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno il Castello Sforzesco, dove  ha potuto ammirare l’”Argo” del Bramantino affrescato nella Sala del Tesoro, la Sala delle Asse che conserva tracce preziose della mano di Leonardo, e la Pietà Rondanini di Michelangelo, ultima opera del genio fiorentino che avrà presto un suo museo nell’ex Ospedale Spagnolo, sempre all’interno delle mura del Castello.

Oggi mi sono sentito particolarmente orgoglioso di essere assessore alla Cultura di una città così ricca di preziosi capolavori – ha detto l’assessore -. Il Castello Sforzesco custodisce opere dal valore iconico potentissimo che identificano Milano e l’Italia nel mondo e costituiscono pietre miliari della storia dell’arte internazionale. Per questo ho voluto mostrare  a  Patti Smith tutti i progetti per il recupero, il restauro e la valorizzazione di questo straordinario patrimonio che appartiene a Milano e ai milanesi.

Patti Smith è rimasta stupefatta dalla bellezza della Sala delle Asse ed emozionata all’idea di essere di fronte alla mano di Leonardo, così come è rimasta entusiasta del progetto per il nuovo museo della Pietà Rondanini.

La cantante infatti , al termine della visita, ha promesso che “quando il restauro della Sala delle Asse sarà terminato, verrò personalmente ad inaugurarla cantando ‘a cappella’ una preghiera per gli alberi dipinti da Leonardo in questa meravigliosa stanza. Così come sarà per me un grande onore essere presente all’inaugurazione del museo dedicato alla Pietà”. (r.v)

PattiSmith2(1)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto