Patti Smith restaura Giotto ad Assisi

Patti Smith restaura Giotto ad Assisi

La cantante in Umbria per un festival, approfitta per far visita ad Assisie si cimenta nel restaurare un Giotto. Ecco cos’ha pensato Patti Smith.


Ormai la conversione degli artisti non spaventa più. Siamo abituati a chi viene “fulminato sulla via di Damasco” dopo una vita tutta sesso, droga e rock’n’roll. Stavolta è toccato a Patti Smith che ha letteralmente perso la testa per la figura di San Francesco, patrono d’Italia e Santo per eccellenza. Avete capito bene: Patti Smith e San Francesco.

E proprio in occasione del live della cantante al Perugia per Rockin’ Umbria, è avvenuto l’inaspettato. Ospite della regione Umbria, Patti Smith si è recata ad Assisi e lì ha incontrato la comunità di frati francescani con cui ha condiviso momenti intensi, iniziando con il pranzo e finendo con una visita intima e privata della tomba del Santo.

Come riferisce Repubblica:

“Il momento più intenso della visita è stato comunque il suo omaggio davanti alla tomba del Santo, nella cripta a lui dedicata. La Smith, che è anche pittrice, ha poi compiuto un’attenta visita privata agli affreschi giotteschi, a quelli di Simone Martini ed alla sottostante cappella di San Nicola, attualmente in fase di restauro ma con problemi di finanziamento. Qui il capo dei restauratori, Sergio Fusetti, le ha affidato il pennello e le ha permesso di restaurare di sua mano una piccola (pochi centimetri) porzione di cielo, assicurandole che quel tratto resterà e non sarà cancellato”

E Patti Smith dal canto suo, come ha preso questa straordinaria opportunità?

“Scusami, Giotto ma l’ho fatto con tanto amore”





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto