Napoli, agosto nei musei più belli della città

Napoli, agosto nei musei più belli della città

Per il mese di agosto i visitatori del musei del Polo museale di Napoli possono godere di un biglietto integrato al prezzo di 10 euro valido per 2 giorni per visitare quattro musei


Nell’iniziativa il Museo di Capodimonte, il Castel Sant’Elmo, la Certosa e Museo di San Martino e il Museo Pignatelli, quattro realtà di straordinaria bellezza cui si può aggiungere il Museo Duca di Martina, dove l’accesso è gratuito. Il biglietto integrato può essere acquistato nelle quattro biglietterie dei musei e sul sito www.coopculture.it . Parte del Polo museale napoletano è anche la Certosa di San Giacomo, a Capri, dove fino al 31 dicembre si può fruire di un biglietto di ingresso a 4 euro per visitare la Certosa e le esposizioni temporanee che ospita. Attualmente è in corso “Prampolini. I Taccuini capresi 1946– 1948”. L’esposizione, prima tappa del progetto pluriennale l’Isola Futurista, presenta un nucleo inedito di opere di piccole dimensioni: tre taccuini contenenti circa 200 disegni realizzati da Enrico Prampolini sull’isola azzurra negli anni immediatamente successivi alla seconda guerra mondiale.

 

Villa Pignatelli
Villa Pignatelli

APERTI A FERRAGOSTO

A Ferragosto i musei del Polo napoletano saranno aperti con i seguenti orari:

 

Certosa e Museo di San Martino: 8,30 – 19,30 –

Castel Sant’Elmo: 8.30 – 19.30 –

Museo di Capodimonte: 8.30 – 14.00 –

Museo Duca di Martina: 8.30 -14.00 –

Parco della Floridiana: ore 8.30 – 19.00 –

Museo Pignatelli: 8.00 – 14,00 –

Certosa di Capri: 9.00 – 14.00.

San Martino
San Martino

 

UNA NOTTE AL MUSEO

 

Con il progetto voluto dal Mibac torna l’apertura serale del Museo di Capodimonte, già sperimentata con successo negli anni scorsi, cui si aggiunge l’apertura del complesso monumentale di Castel Sant’Elmo. Nell’ultimo sabato di ogni mese fino al 28 dicembre 2013, l’iniziativa prevede l’apertura straordinaria a pagamento del Museo di Capodimonte dalle ore 20.00 alle ore 24.00, arricchita da visite guidate di approfondimento da parte degli storici dell’arte e dei restauratori della Soprintendenza: un modo nuovo e insolito per percorrere le sale del Museo e approfondire aspetti delle collezioni meno noti ma ugualmente ricchi di interesse e suggestione.

A Castel Sant’Elmo la manifestazione rappresenta l’opportunità per visitare la struttura cinquecentesca e osservare dagli spalti del Castello la città di Napoli con una affascinante visione notturna. Aperta anche la chiesa di Sant’Erasmo di recente restituita alla fruizione del pubblico con la ricollocazione dei dipinti e delle sculture originarie. Informazioni su:

www.polomusealenapoli.beniculturali.it (g.m)

Capodimonte
Capodimonte




COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto