Mostre: Venanzo Crocetti a Palazzo Venezia

Mostre: Venanzo Crocetti a Palazzo Venezia

Venanzo Crocetti e il sentimento dell’antico: l’eleganza nel Novecento
Roma, Museo Nazionale di Palazzo Venezia fino al 20 ottobre 2013. Una mostra a cura di Paola Goretti e Raffaella Morselli


L’esposizione celebra il centenario di Venanzo Crocetti (1913-2003), uno dei massimi protagonisti della scultura del Novecento, artista in costante dialogo con l’antico, viaggiatore controcorrente nell’epoca delle avanguardie. Dalla tradizione classica, italica o mediterranea alle tanti suggestioni greche, picene, etrusche, egizie che evocò e dalle quali si lasciò contagiare, Crocetti guarda all’antico sviluppandone ogni sfumatura, rimando, ispirazione, all’interno di un dialogo sentimentale carico di memorie. Non si cura delle avanguardie, non si confronta con i tumultuosi mutamenti della contemporaneità: lui costruisce un proprio tempo cercando in quella memoria dell’antichità, l’essenza pura di una ricerca che mira, attraverso l’estetica, all’universalità, a quella sostanza dell’anima che è sempre contemporanea, almeno finchè ci saranno uomini a vivere su questo pianeta. Tre le sezioni idella mostra nelle quali s’inseguono le tracce più classicheggianti (come nelle ballerine, nei ritratti di modelle, nelle teste e nei busti all’eroica); s’individuano la tagicità dei miti e dei soggetti epici ma pure il lessico dei memoriali rusticani coi pescatori, i bagnanti, gli animali mentre elementi del sacro aprono e chiudono simbolicamente il percorso. Proprio per oltrepassare la liturgia e calarsi nell’Umano. Il risultato è un percorso di stile, grazia e sensualità, in breve nell’eleganza di un presente senza tempo.

La mostra è promossa dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma diretta da Daniela Porro, e la Fondazione Venanzo Crocetti presieduta da Carla Ortolani. www.fondazionecrocetti.it

(a.d)

crocetti1

 

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto