Milano: il Museo del Novecento presentato a New York

Milano: il Museo del Novecento presentato a New York

“Milano vicino all’Europa”, cantava qualche anno fa Lucio Dalla in una delle più belle canzoni che siano mai state dedicate…


“Milano vicino all’Europa”, cantava qualche anno fa Lucio Dalla in una delle più belle canzoni che siano mai state dedicate al capoluogo lombardo. Milano vicina a New York si replica oggi, nel tentativo di far emergere la città come capitale italiana dell’arte, e di quella moderna in particolare.

“Il MoMa è la cornice ideale per presentare una città  come  Milano,  una  città  che sente un’eccezionale affinità con New York.  Aperta  e  multiculturale, unisce la sua storia antichissima con una sensibilità  moderna  e  internazionale.  E  il Museo  del  Novecento, che valorizza  la  grande  tradizione culturale di Milano e la sua vocazione al nuovo,  sarà  il  simbolo  dell’innovazione  contemporanea  di Milano”. Così il sindaco Letizia Moratti, che accompagnata dall’architetto   Italo  Rota, ha presentato  in  anteprima  alla  stampa internazionale  e  ai  galleristi  americani  il Museo del Novecento,  sede delle  collezioni  d’arte  del  Novecento  italiano, che aprirà il prossimo autunno al Palazzo dell’Arengario.

Due i simboli del nascente Museo: il Neon di  Lucio Fontana, visibile da Piazza Duomo, e  la struttura elicoidale che
ospiterà  il  Quarto  Stato di  Giuseppe  Pellizza da Volpedo e collegherà l’Arengario con la metropolitana “connettendo l’arte alla vita della città, in  una  logica  di crescente cultura diffusa, negli spazi e nei luoghi, ma
soprattutto nello spirito e nell’animo di tutti i milanesi
”.

Che la presentazione al MoMa voglia essere un buon viatico? L’esempio è illustre, basta farne tesoro.





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto