Milano, arriva il Festival internazionale del Cinema d’arte

Milano, arriva il Festival internazionale del Cinema d’arte

La XII edizione, la prima a Milano dopo undici edizioni a Bergamo, si svolgerà dal 16 al 20 settembre a Palazzo Reale. Ad aprire la rassegna: “Picasso Desnudo” e Dario Fo che ricorda Franca Rame


Un opening d’eccezione per questa prima edizone del Festival del Cinema d’arte in terra milanese: la proiezione del film “Picasso Desnudo” con Dario Fo e Franca Rame, per la regia di Felice Cappa. Sul palcoscenico, oltre al regista che presenterà personalmente il suo lavoro, il maestro Fo ricorderà per la prima volta la sua compagna di vita e di scena, scomparsa il maggio scorso.

 

https://www.youtube.com/watch?v=2Uk3kqmBp1E

 
Il suggestivo contesto che abbiamo scelto per la prima edizione milanese, fortemente connotato in quanto polo espositivo di eccellenza, si è aperto da un po’ di anni anche all’accoglienza di una programmazione cinematografica en plein air che, dopo l’arena estiva che si è chiusa da pochi giorni con un grande successo di pubblico, prosegue ora con questo importante Festival tematico. –  spiega l’assessore alla Cultura del Comune di MIlano Filippo Del Corno -. Questa iniziativa permetterà allo spettatore di immergersi a tutto campo in un mondo di immagini e di opere provenienti da tutto il mondo e offrirà la possibilità di comprendere le mutazioni delle tendenze artistiche nella rappresentazione delle immagini in movimento, nelle più varie espressioni creative e nella ricerca sperimentale e dell’innovazione tecnologica. Le cinque serate, ricche di eventi collaterali e incontri con personalità di rilievo del mondo dell’arte e dello spettacolo, saranno occasione per i milanesi, in particolare per i giovani, di accostarsi al mondo dell’arte in modo nuovo e qualitativamente ricercato”.

Anche questa dodicesima edizione, sotto la direzione artistica di Luca Cavadini, riproporrà le due sezioni di concorso “ Cinema d’arte” e “Art lab”. La prima per raccontare, attraverso le opere selezionate, gli artisti, le correnti, i movimenti; la seconda, invece, per mettere in scena il fare arte, la sua produzione, attraverso opere cinematografiche sperimentali in cui la tecnica e lo stile assumono un ruolo di primo piano. Tutte le opere sono proiettate in lingua originale e, ove possibile, sottotitolate in italiano.
Una giuria di esperti decreterà i film vincitori dei due concorsi, scelti tra una rosa di opere provenienti da tutto il mondo (Argentina, Brasile, Canada, Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Iran, Israele, Italia, Olanda, Portogallo, Russi, Serbia, Slovacchia, Spagna, Svizzera, Turchia, Stati Uniti), che verranno proclamati a conclusione del Festival nel corso della cerimonia di premiazione del 20 settembre.

Durante la serata finale verrà presentato per la prima volta “ Il ritorno di Johnny Texas”, cortometraggio prodotto e diretto da Willy Colombini nel 1967, nel pieno del boom del “ western all’italiana”, che ha visto la luce dopo quasi mezzo secolo grazie al montaggio di Roger A. Fatter. L’ultima serata del Festival proporrà inoltre un appuntamento speciale tutto dedicato ad Alberto Sordi, durante il quale Luca Verdone e Giampiero Mughini parleranno con il pubblico dell’artista e, attraverso i numerosi ritratti elaborati dal grande attore, degli Italiani di ieri e di oggi. Al termine della conversazione, il pubblico potrà assistere alla proiezione “Alberto il grande”, film documentario con cui i fratelli Carlo e Luca Verdone rendono omaggio ad Alberto Sordi.

https://www.youtube.com/watch?v=pGKFM0F7d98

Interamente dedicate alla proiezione dei film in concorso saranno le serate di martedì 17 e mercoledì 18 settembre, mentre giovedì 19 il pubblico potrà assistere, dopo un “aperitivo d’arte” organizzato dal Giacomo Caffè di Palazzo Reale, a un appuntamento speciale che vedrà protagonista l’arte del pittore siciliano Piero Guccione e la proiezione in anteprima del film “Piero Guccione” di Nunzio Massimo Nifosi. Interverranno alla serata Beatrice Buscaroli, docente di Arte Contemporanea all’Università di Bologna, lo storico e critico d’arte Lorenzo Canova e l’artista Agostino Arrivabene.

Informazioni www.festivalcinemadarte.it

 

(r.v)

 

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto